Now reading
Aggiornato al 2018 il sito sui prestiti Inpdap per il 2018 per i dipendenti pubblici

Aggiornato al 2018 il sito sui prestiti Inpdap per il 2018 per i dipendenti pubblici

Prima di essere affidati alla previdenza sociale italiana sotto il controllo del più grande istituto nazionale, vale a dire l’Inps, i dipendenti della pubblica amministrazione erano iscritti ad un ente creato appositamente per questa categoria di lavoratori.

Stiamo parlando dell’Inpdap. Un ente previdenziale che per dimensioni non aveva niente da invidiare al più tradizionale Inps. In quanto il numero di lavoratori statali impiegati nella pubblica amministrazione italiana era (ed è tutt’ora) elevato.

Usiamo il tempo al passato in quanto questo grande ente previdenziale non esiste più. Perlomeno a livello fisico e burocratico. Le sue sedi sono state fatte alloggio di altre strutture statali. Le sue competenze sono passate all’Inps come detto.

Quello che è rimasto sono le possibilità di prestito e altre agevolazioni per i dipendenti pubblici. Da sempre i lavoratori statali godono di possibilità di sostegno economico e previdenziale garantito. In virtù crediamo, a buon ragione, del loro status occupazionale.

In più, dato che anche il sito istituzionale dell’Inpdap è stato chiuso nel settembre 2013, tutto ciò che riguardava le sue prestazioni e competenze è rimasto in un certo senso in rete. A livello ufficiale, le sue funzionalità on line sono state trasmesse al sito dell’Inps.

E tutti coloro che si occupavano di informazione finanziaria ed economica che già da allora erano attivi in questo settore hanno continuato a conservare ed aggiornare le informazioni in materia. In quattro anni e più la richiesta di informazioni è stata continua e graduale crescita per coloro che sempre più desideravano ottenere informazioni sul vecchio ente previdenziale affidandosi al computer e a Internet.

Tra questi spicca il portale completamente dedicato ai prestiti per dipendenti della pubblica amministrazione, www.prestiti-inpdap.org. Un portale costantemente aggiornato nel corso degli anni, che tutt’ora offre informazioni dettagliate a riguardo. Da notare come riesce a esporre e trasmettere quelle che erano le caratteristiche delle prestazioni del vecchio ente previdenziale passate in seguito all’Inps.