Now reading
Assicurazione auto: come funziona il periodo di tolleranza e quando scade

Assicurazione auto: come funziona il periodo di tolleranza e quando scade

L’abolizione del tacito rinnovo per le assicurazioni auto, la polizza RCA scaduta rimane operativa per ulteriori 15 giorni dopo la scadenza. Lo ha chiarito di recente il Ministero dell’Interno, spiegando che gli automobilisti che vengono trovati con l’ assicurazione auto scaduta da meno di 15 giorni non vanno multati.

Assicurazione auto e abolizione del tacito rinnovo: cosa è cambiato dal 2012

Ma prima di spiegare nel dettaglio come funziona il periodo di tolleranza è necessario chiarire cos’è il tacito rinnovo. Iniziamo con il dire che nel 2012 sono state introdotte delle norme molto importanti in merito all’ assicurazione auto tra cui l’abolizione del tacito rinnovo.

Fino ad allora infatti le compagnie assicurative applicavano il principio del silenzio assenso. In altre parole, in mancanza di una disdetta da parte del cliente la polizza veniva rinnovata automaticamente di anno in anno. Dal 2012 però il contratto di assicurazione si estingue alla data di scadenza e non può essere rinnovato tacitamente.

Assicurazione auto 2016 2017: quando si applica il periodo di tolleranza

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Ed è proprio per far fronte all’abolizione del tacito rinnovo, e alla conseguente ricerca di una nuova assicurazione, che viene concesso all’automobilista un periodo di tolleranza che si estende per 15 giorni dalla data di scadenza del contratto. Durante questo periodo dunque la polizza continua a coprire gli eventuali danni causati anche se è scaduta.

Questa regola vale per tutti i tipi di contratto, a prescindere che siano annuali o semestrali, e consente all’automobilista di rinnovare la polizza anche dopo la sua data di scadenza senza andare incontro a multe e senza rischiare di rimanere scoperto in caso di incidente.

Per legge tutte le compagnie assicuratrici prevedono il periodo di tolleranza, tuttavia questo non si applica per le polizze provvisorie. Per poter usufruire del periodo di tolleranza, inoltre, l’assicurato non deve presentare alcuna richiesta poiché scatta in automatico alla data di scadenza della polizza, anche nel caso in cui il contraente abbia comunicato all’assicurazione la propria volontà di non voler rinnovare il contratto.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti