Now reading
Cessione del Quinto dello Stipendio: ricorsi in aumento

Cessione del Quinto dello Stipendio: ricorsi in aumento

Il numero dei ricorsi presentato dai clienti all’ABF, Arbitro Bancario Finanziario, della Banca d’Italia per risolvere alcune controversie con il proprio istituto di credito sono in continuo aumento.

Si tratta di un fenomeno importante e di portata elevata: tra il 2015 e il 2016, la quota di coloro che decidono di percorrere questa strada è cresciuta del +60%.

Tale tendenza è da collegare alla boom dei ricorsi che riguardano l’estinzione anticipata di prestiti attraverso la cessione del quinto dello stipendio o della pensione.

Cessione del Quinto dello Stipendio: quali sono le problematiche?

Nella sua ultima relazione annuale Bankitalia aveva evidenziato alcuni elementi di criticità nelle modalità di erogazione di questa particolare forma di finanziamento che, da sola, rappresenta il 16% dell’intero comparto del credito al consumo italiano.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Le principali problematiche emerse riguardano:

  • la scarsa trasparenza delle varie condizioni contrattuali;
  • i comportamenti approssimativi degli operatori del settore che non mettono a fuoco in maniera corretta le esigenze dei clienti che pagano cifre superiori rispetto a quelle preventivate.

Per queste ragioni negli ultimi mesi le banche sono state sollecitate a tenere quanto più possibile comportamenti corretti, anche alla luce del numero dei ricorsi presentati dai clienti.

Panoramica sui ricorsi in atto

Oltre ai ricorsi fatti all’Abf per quanto concerne la cessione del quinto dello stipendio, si nota una diminuzione del numero di quelli relativi a carte di credito e di debito mentre rimangono invariati quelli collegati ai conti correnti.

Leggermente in aumento invece i ricorsi relativi ai mutui. Nel 2016 i ricorsi giunti a decisione, nel loro totale, sono stati 13.7770, l’esito nel 75% dei casi è stato favorevole alla parte della clientela che ha riconosciuto oltre 13 milioni di euro di risarcimenti.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti