Now reading
Conto corrente bancario: a dicembre arrivano i prelievi forzosi sui conti correnti

Conto corrente bancario: a dicembre arrivano i prelievi forzosi sui conti correnti

Dopo i salvataggi di CariFerrara, Banca Marche, Cari Chieti e Banca Etruria arrivano i prelievi forzosi per i correntisti italiani. Già due banche sono passate ai fatti e hanno imposto ai propri correntisti il pagamento di spese aggiuntive una tantum sul conto corrente, che verranno applicate a dicembre 2016.

Ubi e Banco Popolare infatti hanno già deciso di applicare le spese una tantum ai propri clienti, mentre Unicredit ha deciso di alzare i costi previsti per alcuni profili di conto corrente. Fa scalpore la notizia secondo cui tale manovra non sarebbe collegata alla crisi dei quattro istituti bancari.

Prelievi forzosi sui conti correnti: una tassa di 25 euro per i clienti di Banco Popolare

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Banco Popolare ha informato i propri correntisti che alla fine del mese di dicembre verrà imposta una tassa una tantum per che avrà l’importo di 25 euro.

Fonti vicine all’istituto di credito hanno reso noto che la banca si è trovata a dover pagare al Fondo di Nazionale di Risoluzione una somma di circa 152 milioni di euro. Un’enormità rispetto alle poche decine di milioni che l’istituto versava abitualmente nel suddetto fondo.

Ubi Banca invece incrementerà di 12 euro il canone annuo applicato ai conti correnti, informando i propri clienti che questo incremento è legato all’aumento dei costi di produzione, tra cui rientra anche il fondo interbancario, spese che la banca deve sostenere per detenere i depositi dei propri clienti.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti