Now reading
Conto deposito Widiba 2016- 2017: i vantaggi dei conti Linea Libera e Linea Vincolata

Conto deposito Widiba 2016- 2017: i vantaggi dei conti Linea Libera e Linea Vincolata

prestiti personali

Widiba è la banca online del Gruppo Montepaschi. Nata nel 2014, attualmente Widiba conta oltre 150 mila clienti e vanta un’offerta piuttosto competitiva. Di recente la banca ha presentato a due nuove soluzioni di conto deposito: Linea Vincolata e Linea Libera.

Si tratta di un’offerta dedicata ai clienti Widiba che sono già titolari di un conto corrente presso l’istituto. Il conto corrente farà quindi da appoggio al conto deposito e il cliente ha così l’opportunità di scegliere la somma da vincolare e il tipo di vincolo che preferisce. Ma vediamo nel dettaglio quali sono i rendimenti offerti dai nuovi conti deposito Widiba.

Conto deposito Linea Libera: i tassi promozionali di dicembre e gennaio

Linea Libera è un conto deposito a zero spese che garantisce un tasso annuale nominale lordo pari allo 0,25% fino al 15 gennaio del 2017. Dopo tale data sarà corrisposto un tasso pari allo 0,10%. Gli interessi sono liquidati trimestralmente.

Attivando alcuni servizi speciali il cliente potrà scegliere tra due profili: Premium e Top.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Il profilo Premium garantisce un tasso pari allo 0,50% fino al 15 gennaio e un tasso dello 0,30% dal 16 gennaio in poi. Scegliendo il profilo Top invece il cliente percepisce un tasso dello 0,75% fino al 15 gennaio e successivamente un rendimento pari allo 0,50%. Il correntista ha inoltre la possibilità di spostare il denaro dal conto corrente d’appoggio al conto deposito in ogni momento.

Conti depositi Widiba: i vantaggi di Linea Vincolata

Sottoscrivendo invece un conto deposito Linea Vincolata gli interessi sono corrisposti alla scadenza del vincolo previsto da contratto. Anche in questo caso non sono previsti costi d’apertura e i versamenti dal conto corrente d’appoggio sono gratuiti. Le somme depositate devono essere comprese tra un minimo di mille e un massimo di 500 mila euro.

Il vincolo può durare minimo di 3 mesi mentre il periodo massimo previsto si attesta a 24 mesi. Il correntista ha anche la possibilità di svincolare le somme in deposito in qualsiasi momento senza dover sostenere nessuna spesa per le commissioni.

I tassi lordi applicati alle somme in giacenza variano a seconda della durata del vincolo. Per le scadenze a 3 mesi il tasso corrisposto è pari allo 0,80%, mentre per i vincoli a 6 mesi il tasso è dell’1%. Allo stesso modo per i vincoli a 12 e 18 mesi è previsto un rendimento rispettivamente dell’1,20% e dell’1,40%. Per i vincoli a 24 mesi infine è previsto un tasso dell’1,60%.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti