Now reading
Conto deposito vincolato: perché sceglierlo? Pro e contro

Conto deposito vincolato: perché sceglierlo? Pro e contro

Quello che porta molti clienti ad aprire un conto deposito vincolato è la possibilità di investire i propri risparmi facendoli fruttare con un tasso annuo più alto rispetto a quello del conto deposito libero. Fondamentale è anche la sicurezza, tema particolarmente sentito da chi investe in un contesto incerto come quello attuale. Con il conto deposito è garantita dalla presenza del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, che assicura la tenuta di tutti i conti con giacenza fino a 100.000€.

I rischi dei conti deposito: ecco quali sono

Chi vuole aprire un conto deposito vincolato in questo periodo deve tenere in conto che la soluzione ha di base pochi rischi. Come già specificato, grazie al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, è possibile togliersi molte preoccupazioni, a patto che sul conto ci siano meno di 100.000€. I piccoli contro da citare in questi casi riguardano invece i rendimenti, che non sono altissimi.

Chi paragona quelli di un conto vincolato a quelli di un conto che consente invece di ritirare i risparmi in qualsiasi momento troverà che, nel primo caso, si hanno dei valori più alti. Essenziale è in ogni caso controllare che l’istituto di credito non applichi una penale in caso di svincolo anticipato.

Chi sta pensando di mettere al sicuro i propri risparmi facendo un piccolo investimento meno rischioso rispetto al mercato azionario deve quindi valutare la situazione nella sua interezza e, in caso, scegliere un vincolo più breve o immobilizzare una somma contenuta, della quale sa di non aver bisogno per un po’ di mesi.

Conti deposito vincolati: le offerte più interessanti

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Facendo i dovuti piani preliminari l’apertura di un conto deposito vincolato può essere molto vantaggiosa. Quali sono le migliori offerte in questo periodo? Degna di citazione è la soluzione Conto Facto di Banca Farmafactoring, un prodotto che prevede fino alla fine dell’anno l’imposta di bollo a carico dell’istituto di credito.

Investimento vincolato: un esempio concreto

Per chi vuole aprire un conto deposito vincolato niente è meglio di un esempio concreto per valutare il prodotto. Partendo dall’ipotesi di avere a disposizione 10.000€ da investire, la scelta di Conto Facto con vincolo di 12 mesi consente di avvalersi di un tasso lordo dell’1,45%. Questo significa per il cliente un rendimento finale netto pari a 107,30€.

Investimento non vincolato: cosa offre Conto Facto

Per avere un quadro davvero completo, dopo aver dettagliato il rendimento del conto deposito vincolato di Banca Farmafactoring, è il caso di soffermarsi sul medesimo prodotto e vedere cosa offre per chi vuole una soluzione svincolabile. Considerando sempre la scelta d’investire 10.000€, a 12 mesi si ha un rendimento lordo dello 0,25%.

Esiste anche una soluzione parzialmente svincolabile che, a 12 mesi, consente di avvalersi di un tasso lordo dell’1,25%. Con 10.000€ investiti vuol dire un guadagno di 92,50€.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti