Now reading
Decreto banche 2017: il Governo Gentiloni prepara gli interventi

Decreto banche 2017: il Governo Gentiloni prepara gli interventi

Il decreto banche, finalizzato a salvare istituti di credito in grave difficoltà come Monte dei Paschi di Siena, è al centro dell’attenzione mediatica in questi giorni. Settimana prossima, probabilmente tra giovedì e venerdì, sarà possibile sapere qualcosa di ufficiale sul varo effettivo.

Salva banche: la cifra dell’intervento è superiore rispetto a quella calcolata inizialmente

L’intervento sul debito pubblico riguardante il decreto banche prevede una cifra superiore rispetto a quella calcolata inizialmente. Ora si parla dell’attivazione di un fondo di 20 miliardi, mentre le voci di qualche giorno fa mettevano in primo piano un impegno complessivo di 15 miliardi. Nei 20 miliardi sopra ricordati, però, ne sono compresi due che ricoprono un ruolo fondamentale per quel che concerne l’attivazione degli 80 miliardi di garanzie pubbliche per le emissioni di liquidità.

L’intervento in questione ha ricevuto il benestare di Bruxelles lo scorso luglio.

Governo Gentiloni: in arrivo provvedimenti per tutelare il risparmio e la stabilità economica del Paese

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Il Governo Gentiloni è al lavoro sul decreto banche e potrebbe varare dei provvedimenti finalizzati a tutelare il risparmio, così come la stabilità economica del Paese. Tra gli obiettivi c’è anche il rafforzamento patrimoniale del sistema bancario. Quanto appena specificato riassume i contenuti di una relazione trasmessa al Parlamento, documento con il quale l’esecutivo guidato da Paolo Gentiloni ha chiesto di aumentare l’indebitamento con lo scopo di agevolare gli interventi di salvataggio degli istituti di credito in condizioni critiche.

Intervento salvarisparmio: per Gentiloni si tratta di un dovere

Secondo Paolo Gentiloni, Presidente del Consiglio dei Ministri nominato dopo le dimissioni di Renzi successive alla vittoria del ‘NO’ al referendum del 4 dicembre, il decreto banche è un dovere nei confronti dei risparmiatori. Il successore di Renzi, intervistato dopo uno degli ultimi consigli dei ministri, ha espresso l’auspicio di una condivisione di responsabilità da parte di tutte le forze politiche presenti in Parlamento.

Il percorso è ancora più urgente se si pensa alla situazione specifica del Monte dei Paschi di Siena. Il titolo è stato interessato da un crollo notevole in Borsa nella giornata del 19 dicembre, fatto che non aumenta la fiducia ma anzi l’urgenza di un intervento pubblico.

Banche in difficoltà: non solo MPS sotto la lente del Governo

Il decreto banche non coinvolge solo il Monte dei Paschi di Siena. Tra gli istituti di credito attualmente in difficoltà è infatti possibile includere anche le popolari venete – Popolare di Vicenza e Veneto Banca soprattutto – e Banca Carige. Alla luce di tale quadro si fa sempre più urgente l’approvazione del testo, che potrebbe cambiare le cose rendendo meno convulso il panorama bancario del nostro Paese. Il focus principale del provvedimento in via di ufficializzazione rimane in ogni caso la ricapitalizzazione del Monte dei Paschi di Siena.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti