Now reading
Delitto Olsen: il senegalese ammette

Delitto Olsen: il senegalese ammette

Il senegalese di Iw Cheikh Tidiane ha ammesso le proprie responsabilità sulla morte dell’americana Ashley Olsen. Il ventisettenne però afferma di non aver mai avuto intenzione di uccidere la ragazza trentacinquenne, così, se per la Procura l’uomo l’avrebbe prima colpita per poi strangolarla con un laccio, Diaw spiega che i due si sono incontrati in un locale di Firenze.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Successivamente si sono recati  presso la casa di lei e, dopo aver fatto sesso, hanno litigato. Il senegalese ammette di averla spinta nel corso della lite. La Olsen sarebbe quindi inciampata e avrebbe battuto la testa riportando fratture al cranio. La Procura intanto conferma che si sia trattato di rapporto conseziente. Proprio questa sarebbe la causa della lite.

Il ventisettenne conferma infatti che la Olsen abbia tentato di cacciarlo via di casa poiché stava tornando il suo fidanzato.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti