Now reading
I prestiti online 2018 più veloci per disoccupati, casalinghe e privati.

I prestiti online 2018 più veloci per disoccupati, casalinghe e privati.

conti correnti

I prestiti online 2018. Tipologie a confronto.

Qui parleremo di prestiti online e i modi più facili e immediati per ottenerli. I prestiti personali danno un’idea piuttosto immediata di cosa siano. Sono crediti che un privato può richiedere per particolari tipologie di spesa o investimento. Sono di interesse comune per coloro che guardano con particolare interesse a queste piccole somme di denaro ma significative per le loro finalità, persone come casalinghe, cittadini disoccupati o semplicemente interessi tra privati cittadini.

Richiedere prestiti online

Grazie alle potenzialità della rete, oggi è più facile avere dei riscontri più dettagliati sulle condizioni e i requisiti per avere un’idea di prestiti in tempi immediati online e scoprire quale conviene di più. Vi sono diversi strumenti per mettere a confronto tipologia di reddito, importo da ottenere, in quanto tempo e quanti interessi da restituire in fase di ammortamento e con quali garanzie.

Per acquisti non finalizzati riguardanti beni e immobili come automobili, scooter, ristrutturazioni della casa o arredamento di interni vi sono diversi istituti di credito che mettono a disposizione piccoli importi o di ammontare maggiore con tassi che variano a seconda dell’istituto e della somma da erogare.

Prestiti on line senza busta paga

Quest’altra categoria è collegata a quella precedente in materia di prestiti personali. Come le casalinghe, i disoccupati ovviamente rientrano nella categoria sociale di persona senza busta paga. La crisi finanziaria degli ultimi anni di certo non ha aiutato coloro che pur non avendo una fonte di reddito fissa e dichiarata vorrebbero avanzare una richiesta di prestito per far fronte ad eventuali loro necessità.

In sostituzione della garanzia rappresentata dalla busta paga, vi sono soluzioni che gli istituti bancari riconoscono come possibilità per queste persone qualora volessero richiedere una piccola somma per esigenze personali. Vi può essere la possibilità di ricorrere ad esempio ad un garante terzo per la concessione del prestito. Oppure ad esempio vi sono queste 2 alternative:

  • percepire una rendita: qualora si goda di una rendita finanziaria o si riscuote un affitto. L’istituto bancario riconosce tali entrate come garanzie;
  • essere proprietario di un immobile non gravato da ipoteca; tale situazione può risultare una garanzia per la banca.

 I prestiti online per casalinghe

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

E’ capitato spesso di assistere a conversazioni riguardanti la possibilità per le casalinghe di richiedere prestiti personali. Il dibattito in materia come è noto è annoso e piuttosto dibattuto; il tema è il riconoscimento effettivo della casalinga come categoria professionale a tutti gli effetti o come categoria protetta che svolge mansioni peculiari e fondamentali nella vita di tutti i giorni nel nucleo familiare.

In materia di prestiti, vi sono particolari condizioni per le quali sono previste forme di finanziamento rivolte a coloro che non godono di una retribuzione effettiva o svolgono piccoli lavoretti senza busta paga, ma comunque godono di una piccola cifra di ricompensa per le mansioni svolte.

Per questa particolare categoria sociale sono previsti da alcuni istituti bancari dei piccoli prestiti soggetti a limitazioni ma comunque fruibili per affrontare spese utili per soddisfare particolari o improvvise esigenze familiari. L’importo erogabile sarà di massimo 3000 euro. Per importi inferiori, ossia 1500 euro massimo, è possibile pagare con carta di credito a piccole rate.

La banca o istituto bancario potrà concedere il prestito dopo aver preso in considerazione la richiesta di prestito e relativa documentazione in una decina di giorni:

  • carta di identità valida;
  • conto corrente valido su cui viene accreditata la ricompensa per i piccoli lavori non retribuiti con busta paga;
  • dati eventuale garante.

Prestiti personali tra privati

Quest’ultima categoria merita una trattazione speciale rispetto agli altri due per via di una differenza fondamentale: non prevede come intermediario né una banca né un istituto di credito e quindi potenzialmente tassi di interesse inferiori a quelli di un tradizionale istituto bancario.

Sostanzialmente vi è un aspetto principalmente sociale nel venirsi incontro tra privati cittadini. Ne fanno dei prestiti on line più marcati nel senso stretto dell’espressione in quanto si può far ricorso a piattaforme on line per l’erogazione di denaro. Sostanzialmente le due principali tipologie di questo tipo di prestiti sono:

  • prestito tra pari, ossia un prestatore e un richiedente che si interfacciano via internet tramite piattaforme di ‘social lending’, ossia piattaforme autocontrollate e dedicate al prestito sociale dove operano persone autorizzate a tale scopo tramite registrazione del proprio profilo.
  • prestiti tra familiari, classici e tradizionali prestiti operanti in via privata. In questo caso le condizioni le decidono direttamente i contraenti e i prestatori, a patto che non violino le condizioni anti usura previste dalla legge. In assenza di condizioni e decisioni in merito a tassi di interesse si parlerà di donazioni.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti