Now reading
Il debutto in Aula di Virginia Raggi, sullo scranno anche suo figlio

Il debutto in Aula di Virginia Raggi, sullo scranno anche suo figlio

C’è anche il piccolo Matteo sullo scranno della neo sindaca di Roma Virginia Raggi. La Raggi ha infatti raggiunto la zona dell’aula Giulio Cesare riservata al pubblico, dove c’erano i suoi familiari, e ha preso per mano il figlio Matteo e ha raggiunto con lui il suo posto, dove l’ha fatto sedere.

Un momento di condivisione familiare in allegria e anche commovente, per la gioia dei fotografi e degli operatori televisivi che affollano l’aula nel giorno dell’investitura ufficiale della Giunta della nuova prima cittadina di Roma.

Un lungo applauso ha accolto la sindaca, al suo arrivo nell’Assemblea capitolina, per il primo Consiglio comunale della nuova consiliatura, il primo dell’era Raggi. I parlamentari dei Cinque Stelle siedono proprio davanti a lei, al centro dell’Aula Giulio Cesare, dove sono state sistemate alcune file di sedie. Ci sono tra gli altri Alessandro Di Battista, Paola Taverna, Ruocco Vignaroli.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Tra il pubblico ci sono anche i genitori di Virginia, il marito Andrea Severini col figlio della coppia e i colleghi dello studio Sammarco. Subito dopo l’inizio dei lavori è stato rispettato un minuto di silenzio in memoria di Beau Solomon, lo studente americano morto nella Capitale dopo essere stato spinto nel Tevere. Una decisione questa presa dal sindaco di Roma Virginia Raggi.

Marcello De Vito (M5s) è stato eletto presidente dell’Assemblea capitolina. De Vito sta presiedendo la prima seduta in corso in Aula Giulio Cesare in qualità di consigliere ‘anziano’, avendo ricevuto il maggior numero di preferenze tra i candidati al consiglio comunale nell’ultima tornata delle amministrative capitoline.

De Vito ha ottenuto, su 49 votanti, 30 voti favorevoli. Le schede bianche sono state 17 e due le nulle. Alla fine della votazione c’è stato un lungo applauso in Aula e la sindaca di Roma Virginia Raggi ha stretto la mano a De Vito per complimentarsi. In precedenza l’assemblea capitolina ha convalidato in modo unanime l’elezione di Virginia Raggi e dei 48 consiglieri che compongono l’assise. Per nessuno di loro sussistono motivi di ineleggibilità o incandidabilità.

Fonte: repubblica.it

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti