Now reading
Inps contro gli evasori dei contributi previdenziali

Inps contro gli evasori dei contributi previdenziali

Inps contro gli evasori dei contributi previdenziali

 

L’Inps sta inaugurando una strategia di contrasto ai fenomeni di evasione ed elusione contributiva. Ci sarà una stretta sul fronte della vigilanza documentale e l’impiego importante di database che consentano l’esecuzione di controlli sulle pratiche delle imprese, con l’emersione di condotte scorrette.

Tito Boeri e il contrasto all’evasione contributiva

Il nuovo intervento di accertamento è basato sul monitoraggio delle denunce mensili relative ai lavoratori dipendenti denominato Uniemens ma anche su altri flussi di dati amministrativi incrociati con quelli di altri data base centrali è in corso da alcuni anni.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Durante gli ultimi tempi però, ha chiarito il presidente dell’Inps Tito Boeri, «abbiamo investito sulla vigilanza documentale incrociamo i dati delle nostre banche dati con quelli dell’agenzia delle Entrate e del ministero del Lavoro, perché vogliamo intervenire ex ante, prima che si verifichino comportamenti omissivi. Vogliamo fare un’operazione di deterrenza».

I profili a rischio evasione

Con la procedura Casco l’ente previdenziale è orientato a intercettare le aziende che riducono il debito contributivo gonfiando le somme a credito per anticipazioni fatte ai dipendenti per assegno al nucleo familiare, malattia, maternità, permessi legge 104.

L’analisi sui flussi dati mette a confronto aziende che operano nei medesimi comparti e in aree geografiche omogenee. Dalle frequenze più ricorrenti emergono i profili più a rischio evasione che consentono di intervenire con un programma di compliance e tutoraggio sugli errori formali e di recuperare della contribuzione non versata.

Durante il periodo 2014-2016, secondo la lettura dell’Inps, si potrebbero recuperare anche 400 milioni di prestazioni erogate indebitamente a circa 50mila persone sulla base di rapporti di lavoro “fittizi”.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti