Now reading
Investimenti 2017: ecco dove investire i propri risparmi

Investimenti 2017: ecco dove investire i propri risparmi

Con l’inizio di un anno nuovo è naturale pensare ai migliori investimenti per i propri risparmi. Quali sono i consigli da seguire nel 2017? Prima di elencarli è bene ricordare che, per valutare con lucidità la situazione, è necessario tenere conto dei numerosi fatti importanti accaduti nel 2016, tra i quali è possibile elencare la caduta della sterlina in seguito alla vittoria della Brexit, il rafforzamento del dollaro rispetto alle altre valute e l’aumento dei prezzi del petrolio.

Come investire nel 2017: ecco gli indici di Borsa da tenere d’occhio

Chi vuole mettere in atto degli investimenti efficaci nel 2017 dovrebbe tenere d’occhio alcuni indici di Borsa che, nonostante i problemi che hanno colpito gli scenari economici dei loro Paesi, si sono rivelati particolarmente performanti nel 2016, con rialzi compresi tra il 30 e il 40%. Di cosa si parla di preciso? Del Bovespa brasiliano e del Micex russo.

Molto diversa è invece la situazione degli indici europei, legata al fatto che, nel Vecchio Continente, continua a pesare lo stato d’incertezza relativo al progetto dell’Unione.

In questo ambito spicca senza dubbio la performance negativa del Ftse Mib italiano, che si è rivelato uno degli indici peggiori in assoluto. La situazione del nostro Paese è oggettivamente non positiva per motivi che vanno dalla continua stagnazione economica ai problemi relativi a grandi banche come MPS, al centro di una procedura di nazionalizzazione alla fine dello scorso mese di dicembre, e a istituti di credito più piccoli come le popolari venete.

Investire in oro: conviene ancora?

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Un altro tasto importante da toccare quando si discute d’investimenti riguarda l’oro e altri beni rifugio. Cosa si può dire in merito? Che, per quanto riguarda i dati del 2016, dopo un’impennata d’inizio anno è stato possibile assistere a un ridimensionamento. Nel secondo semestre dell’anno scorso si è fatta strada una più forte propensione al rischio, con l’orientamento dei capitali verso asset diversi dai metalli preziosi.

Come investire nel 2017?

A questo punto è naturale chiedersi davvero quali siano i migliori investimenti per il 2017. Gli esperti invitano a ricordare che, almeno nei primi mesi dell’anno, sarà possibile assistere a una riproposizione di quanto è stato visto nel corso degli ultimi 12 mesi.

Per entrare ulteriormente nel dettaglio del quadro in questione è utile fare un cenno alle prospettive moderate degli indici azionari, con delle performance non certo positive da parte di quelli europei.

Investire in compagnie a bassa capitalizzazione: ecco perché conviene

Tra i consigli più diffusi per chi vuole fare investimenti efficaci nel 2017 è possibile citare quelli che ricordano la convenienza delle compagnie a bassa capitalizzazione. Nel 2016, soprattutto dopo la vittoria di Trump, è stato infatti possibile vedere una forte espansione degli indici ad essi legati, con performance positive legate in primo luogo al fatto che sono tante le piccole compagnie che potrebbero usufruire dei vantaggi frutto del piano di espansione promesso dal nuovo inquilino della Casa Bianca.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti