Now reading
Migliori prestiti personali da 10.000 euro di Maggio 2016

Migliori prestiti personali da 10.000 euro di Maggio 2016

Come tutti i prestiti o mutui è inutile dire che le banche adottano rigidi criteri di scelta per decidere se erogarli o meno.

Se soddisfi i requisiti non dovresti avere problemi ad ottenere un prestito, ma per risparmiare ti conviene scegliere attentamente la banca o la finanziaria a cui rivolgerti.

Con l’aiuto del comparatore e dei siti di news come prestitipersonali.com , ti proponiamo di seguito le offerte con i tassi di questo Maggio 2016.

Mutui convenienti: qualche esempio

Data questa doverosa premessa, fondamentale per orientarsi nel mercato immobiliare, è utile entrare nello specifico dei piani per capire mutui oggi quale scegliere. Per capirlo facciamo un esempio, ipotizzando la richiesta di un finanziamento di 150.000€ e la scelta di un piano di ammortamento della durata di 25 anni.

Considerando il mutuo a tasso fisso finalizzato all’acquisto della prima casa, analizziamo il piano di Deutsche Bank, che prevedrebbe una rata mensile di 670,66€, con TAN fisso e TAEG pari rispettivamente al 2,47 e al 2,59%. Il mutuo in questione ha spese d’istruttoria e di perizia pari rispettivamente a 700 e 390€.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Continuiamo ad analizzare mutui oggi quale scegliere rimanendo nell’ambito dei piani a tasso fisso e scegliendo sempre come punto di partenza la richiesta di un mutuo di 150.000€ e la scelta di un piano di rimborso di 25 anni (mutuo per l’acquisto della prima casa da parte di un dipendente a tempo indeterminato che guadagna 2.200€ al mese).

In questo caso, considerando il mutuo di WeBank, si avrebbe una rata mensile di 679,29€, con TAN fisso e TAEG pari rispettivamente al 2,58 e al 2,64%.

Mutui a tasso variabile vantaggiosi: quali sono i migliori

Per capire ancora meglio mutui oggi quale scegliere parliamo ora di piani a tasso variabile.Per farlo facciamo un esempio, ipotizzando ancora una volta una situazione di partenza che vede la richiesta di un mutuo di 150.000€ e la scelta di rimborsarlo in 25 anni.

Prendiamo come riferimento il mutuo a tasso variabile di Cariparma Crédit Agricole, che prevedrebbe una rata mensile di 589,39€, con tasso variabile calcolato sulla base dell’Euribor 3 mesi maggiorato di uno spread dell’1,60%. Il TAEG è pari all’1,45% e le spese d’istruttoria e di perizia corrispondenti rispettivamente a 500 e 300€.

Un mutuo a tasso variabile particolarmente vantaggioso è infine il piano Domus Variabile di Banca Intesa. Se prendiamo come riferimento i parametri sopra descritti, il mutuo in questione prevedrebbe una rata pari a 586,40€ mensili con tasso variabile calcolato sulla base dell’Euribor 1 mese e maggiorato di uno spread dell’1,65%.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti