Now reading
Mutui casa: scendono i tassi di interesse. In aumento le richieste di mutuo online

Mutui casa: scendono i tassi di interesse. In aumento le richieste di mutuo online

Mutui prima casa i tassi ai minimi storici

Continua la riduzione dei tassi di interesse dei mutui casa, che arrivano a un nuovo minimo storico. È il quadro descritto dall’ultimo report pubblicato da Crif e MutuiSupermarket riguardante il terzo trimestre del 2016.

Per fare un esempio, per un mutuo di 120 mila euro da rimborsare in 20 anni, i migliori spread proposti dalle banche si posizionano (nel mese di ottobre 2016) intorno all’1% per i mutui a tasso variabile, mentre per quelli a tasso fisso si posizionano attorno allo 0,9%.

In altre parole, la media trimestrale dei migliori spread continua a registrare una contrazione nell’anno 2016. Per i tassi variabili si è passati dall’1,2% del secondo trimestre all’,1% del terzo, mentre per i tassi fissi, si è passati del secondo al terzo trimestre dall’1,1% allo 0,9%.

Mutui casa: si riduce la percentuale di surroghe e sostituzioni

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Per quanto riguarda le nuove erogazioni di mutui attraverso il canale web, i finanziamenti con finalità di surroga continuano a ridurre il loro peso sul totale delle erogazioni anche nel terzo trimestre dell’anno. Si passa infatti dal 65% del totale erogati il terzo trimestre del 2015 al 54% durante lo stesso periodo del 2016.

Sul totale delle domande di mutuo che sono state presentate agli istituti di credito l’incidenza di mutui surroga e sostituzione invece si attesta, nel primo semestre 2016, intorno al 24%. Questo, sempre secondo Crif e MutuiSupermarket, è un trend che deve essere ricondotto soprattutto alla riduzione del bacino dei potenziali mutuatari che desiderano surrogare un mutuo.

Mutui online: le richieste sul web sono circa il 50% di quelle totali

Per quanto riguarda invece il peso del tasso fisso sul canale online, questo spiega circa il 50% delle richieste totali. Un dato in aumento contro il 37% registrato nel terzo trimestre dell’anno passato. Complice di questo incremento sarebbe la continua riduzione degli indici di riferimento Irs. Una discesa iniziata introno alla fine del 2015.

Non solo. A influire sull’amento di tali richieste di mutuo sarebbe anche il peso delle nuove erogazioni di finanziamenti con finalità di surroga. Mutui che, nel terzo trimestre 2016, sul canale online risultavano essere a tan fisso per il 74%.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti