Now reading
Mutui 2017: come sfruttare il Fondo di Garanzia e il Fondo di Solidarietà

Mutui 2017: come sfruttare il Fondo di Garanzia e il Fondo di Solidarietà

Il Fondo di Garanzia mutui per l’acquisto della prima casa, introdotto ufficialmente nel 2014, è operativo da gennaio 2015 e ha impiegato non poco tempo per raggiungere dei numeri importanti. A dimostrarlo ci pensano le cifre di ottobre 2016, con ben 1.599 istanze di accesso alla garanzia statale sul 50% della quota capitale del mutuo per la prima casa d’abitazione.

Fondo di Garanzia mutui: i principali vantaggi

Il Fondo di Garanzia, strumento ancora poco conosciuto tra chi si interessa di mutui, è invece un vantaggio molto interessante. Per quale motivo? Per il semplice fatto che permette a categorie considerate in generale svantaggiate di accedere al credito immobiliare finalizzato all’acquisto di un bene essenziale come la prima casa d’abitazione.

Come sopra specificato, il beneficio in questione consente di avvalersi di una garanzia statale sul 50% della quota capitale del mutuo, a patto che l’immobile oggetto dell’acquisto non sia di lusso e abbia un valore inferiore ai 250.000€. La sua utilità è da considerare anche alla luce del periodo favorevole per quanto riguarda i tassi. Certo non siamo più davanti ai minimi storici dell’estate 2016, ma i valori rimangono bassi.

Unione Nazionale dei Consumatori: lo strumento è ancora poco conosciuto

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Attualmente i numeri relativi alle richieste di accesso al Fondo di Garanzia mutui per l’acquisto della prima casa sono positivi. Si parla di circa 80 domande al giorno secondo i dati diffusi dal Ministero dell’Economia. I dirigenti dell’Unione Nazionale dei Consumatori hanno però portato alla luce il fatto che la partenza non è stata molto positiva, e che lo strumento, ancora poco conosciuto, è stato inizialmente oggetto di poca pubblicità da parte delle banche.

Domande di accesso al Fondo di Garanzia: ecco da chi arrivano

Da chi arrivano di preciso le domande di accesso al Fondo di Garanzia sui mutui per la prima casa? La maggior parte delle richieste proviene da clienti delle regioni del Nord Italia (circa il 66% del totale). Per quanto riguarda il valore del mutuo richiesto, nella maggior parte dei casi si assesta tra i 100.000 e i 150.000€. Per presentare la domanda è necessario accedere al sito Consap.it, dove sono presenti i nominativi delle 171 banche che hanno aderito alla misura dal 2015 ad oggi.

Fondo di solidarietà: quanti lo richiedono?

Degno di nota quando si parla di mutui è anche il Fondo di Solidarietà, caratterizzato sempre da una garanzia del Ministero dell’Economia, che consente di sospendere per 18 mesi il pagamento delle rate in caso di eventi avversi che comprendono per esempio il decesso della principale fonte di reddito in famiglia, la perdita de lavoro o una sopravvenuta condizione di handicap che rende impossibile il rimborso delle rate. Per fornire qualche numero in merito è utile ricordare che, alla data de 31 ottobre 2016, sono state ben 36.903 le domande di accesso al Fondo di Solidarietà accettate.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti