Now reading
Mutui Webank giugno 2016: analisi dell’offerta

Mutui Webank giugno 2016: analisi dell’offerta

Individuare il mutuo più conveniente non è semplice, vanno passate in rassegna tante proposte e trovare, fra queste, quelle che meglio si adatto alle proprie esigenze e capacità di rimborso. Se vuoi scoprire pro e contro dell’offerta mutui Webank giugno 2016, questo è l’approfondimento giusto per te.

Mutui Webank 2016: requisiti richiedenti

I mutui Webank implicano diversi piani e tra questi è possibile includere il prodotto a tasso fisso IRS. Questo mutuo, pensato per chi non vuole sorprese nel corso del piano di ammortamento, è riservato alle persone fisiche che agiscono con scopi diversi da quelli imprenditoriali.

L’età massima del cliente è pari a 60 anni – non può eccedere i 75 anni alla fine del piano di ammortamento – e la cifra richiedibile è compresa tra i 50.000€ e 1.000.000€. Per quanto riguarda la durata è bene ricordare che è compresa tra i 10 e i 30 anni.

Il portafoglio prodotti dei mutui Webank comprende anche il mutuo opzione fisso di Webank. Si tratta di un prodotto, riservato sempre alle persone fisiche di età inferiore a 60 anni, che permette di modificare ogni 5 anni la formula di tasso scelta inizialmente.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Il cliente ha l’opportunità di richiedere un finanziamento massimo pari all’80% del valore dell’immobile e compreso tra 50.000€ e 1.000.000€.

La formula variabile con CAP permette di coniugare i vantaggi del tasso fisso con quelli del tasso variabile. La caratteristica principale è legata appunto alla presenza del CAP, una soglia oltre la quale il tasso variabile non può andare, tutelando così il mutuatario da brutte sorprese legate all’aumento degli interessi.

Questo finanziamento, per quanto riguarda i requisiti anagrafici, non differisce dalle altre formule e prevede un’iscrizione ipotecaria pari al 150% del valore dell’immobile oggetto dell’acquisto.

Mutuo a tasso fisso 2016 Webank

Ricordiamo infine la formula a tasso variabile classica. Come funziona? Esattamente come nel caso degli altri piani, l’accesso è riservato a clienti privati under 60 e con un’età inferiore ai 75 anni alla fine del piano di ammortamento.

Il mutuatario ha la possibilità di richiedere una cifra compresa tra 50.000€ e 1.000.000€ e di restituire mensilmente rate calcolate sulla base dell’Euribor 3 mesi. Per quanto riguarda lo spread è bene chiamare in causa il seguente schema:

  1. Mutuo con importo inferiore a 100.000€: spread dell’1,75%
  2. Mutuo con importo pari o superiore a 100.000€: spread dell’1,65%

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti