Now reading
Come fare per ottenere un Mutuo Prima Casa a Tassi Vantaggiosi, aggiornato al 17 marzo 2017

Come fare per ottenere un Mutuo Prima Casa a Tassi Vantaggiosi, aggiornato al 17 marzo 2017

Mutuo Prima Casa 2017: attenzione ai tassi d’interesse

Per verificare se un mutuo prima casa è più o meno conveniente è necessario calcolare il costo totale e quindi valutare la convenienza. E’ necessario prestare attenzione ai tassi di interesse applicati. Devono essere dei tassi vantaggiosi.

Oltre al tasso bisogna tenere conto anche delle spese fisse, a partire da quelle per avviare la pratica, istruttoria e perizia. A seguire vanno considerate altre voci come ad esempio imposte, comunicazioni periodiche e incasso rata, costo non sempre presente ma talvolta significativo, soprattutto se il piano di ammortamento dura molti anni.

Se è chiaro perciò che quando si calcola la rata del mutuo la tipologia di tasso scelta e lo spread applicato dalla banca faranno la differenza. E’ utile anche considerare eventuali agevolazioni rispetto a costi che la banca può decidere di ridurre a titolo concorrenziale.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Sono soprattutto le banche on line a poter ridurre sul lungo periodo alcune voci di spesa, perché operazioni e comunicazioni a distanza hanno di base un costo minore. In ogni caso anche un’offerta temporanea colta al momento giusto può incidere significativamente sui costi totali del mutuo.

Mutuo Prima Casa a tassi vantaggiosi: l’offerta di Che Banca!

CheBanca! garantisce fino al 31 marzo 2017 l’azzeramento delle spese di istruttoria per alcune categorie di mutui. L’offerta si applica a chi fa richiesta di un mutuo prima casa, in finalità acquisto o ristrutturazione, entro la fine di marzo, richiedendo fino al 50% del valore dell’immobile e restituendo il finanziamento con un piano di ammortamento di massimo 20 anni.

Per ottenere l’agevolazione il mutuo andrà stipulato non oltre il 31 maggio 2017. Non sono applicati costi di incasso rata, né spese di gestione annua. La perizia ha un costo di € 250. Ad esempio, un mutuo CheBanca! di € 100.000 a tasso fisso rimborsato in 20 anni, avrà un TAN a 2,11% e un TAEG a 2,22%. La rata fissa mensile di sarà di € 511,11.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti