Now reading
Pensione anticipata ultime news: APE e APE social, come funzionano e requisiti

Pensione anticipata ultime news: APE e APE social, come funzionano e requisiti

notizie riforma pensioni

Pensione APE ultime notizie: ecco come funzionerà

La pensione anticipata è una delle misure che il Governo ha intenzione di introdurre nei prossimi mesi. Da giorni quotidiani e telegiornali parlano dell’anticipo pensionistico APE. Una soluzione con cui il premier Renzi spera di svecchiare il sistema previdenziale italiano.

Sfruttando la nuova soluzione di pensione anticipata, i lavoratori che hanno compiuto il 63esimo anno di età potranno andare in pensione con un anticipo massimo di 3 anni e 7 mesi rispetto alla data prevista per il pensionamento. Agevolazione di cui possono usufruire sia i lavoratori autonomi che quelli assunti con contratto di lavoro dipendente.

Grazie a questo nuovo sistema le banche rimborsano l’anticipo nell’arco di 20 anni, ricaricando poi sulla futura pensione con un’incidenza di circa il 5% sull’importo della pensione.

Pensione anticipata APE e APE social: cosa cambia e chi può richiederle

In altre parole si tratta di un vero e proprio anticipo che gli istituti bancari erogheranno in favore dei lavoratori al posto dell’Inps e che poi verrà rimborsato alle banche dai beneficiari. Ovviamente quanti ricorrono all’anticipo pensionistico dovranno sostenere il pagamento non solo della somma ricevuta ma anche degli interessi.

Ma chi può usufruire dell’APE? Prima di rispondere a questa domanda è necessario distinguere tra APE e APE social. La prima si rivolge a tutti i cittadini, mentre l’APE social è prevista solo per i lavoratori che potranno dimostrare di trovarsi in una situazione molto disagiata.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Per poter richiedere l’APE social sarà dunque necessario avere un reddito molto basso oppure essere lavoratori disoccupati che non possono usufruire di alcun ammortizzatore sociale. Oltre alle categorie appena citate, l’APE social è accessibile anche ai lavoratori che svolgono mansioni altamente usuranti, nonché a quanti offrono una continua assistenza al proprio coniuge invalido.

In quest’ultimo caso, però, per poter accedere all’APE social il coniuge cui si presta assistenza deve aver svolto mansioni usuranti o, in alternativa, deve aver accumulato almeno 36 anni di contributi previdenziali.

APE pensione anticipata: come presentare domanda

Per ottenere la pensione anticipata APE è necessario presentare una richiesta direttamente all’Inps. Prima che l’Inps calcoli l’APE infatti il beneficiario deve avanzare domanda. Il primo passo da compiere dunque è richiedere la certificazione in cui si attesta il diritto all’APE.

Tale documento va richiesto tramite il canale online dell’Inps e una volta che l’Istituto ha trasmesso la certificazione al richiedente, questi potrà formulare la richiesta per la pensione anticipata.

Nella domanda devono essere specificati sia l’istituto bancario che l’assicurazione di riferimento. Come già accennato, la banca erogherà il prestito per accedere al pensionamento anticipata, applicando poi un interesse sulla pensione futura.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti