Now reading
Pensione anticipata: i vantaggi con la nuova riforma pensioni 2016

Pensione anticipata: i vantaggi con la nuova riforma pensioni 2016

Quali sono i vantaggi per la pensione anticipata previsti con la nuova riforma pensioni 2016?

Sicuramente come preannunciato dal rendere più flessibile il sistema previdenziale, consentendo formule di pensione anticipata, con formule diverse a seconda dei vari casi.

Quali le nuove misure di flessibilità in uscita?

Il Governo nel DEF chiede è di adottare qualsiasi proposta utile a promuovere interventi in materia previdenziale in grado di immettere elementi di flessibilità per la pensione, anche e soprattutto attraverso la previsione di relative penalizzazioni.

Quello che l’Esecutivo richiede riguarda interventi più selettivi e mirati nei casi di disoccupazione involontaria e dei lavori usuranti.

Le ipotesi allo studio con la nuova riforma della pensione

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Il Governo, al momento, sta valutando le prime due formule che prevedono un differente meccanismo a seconda che la pensione anticipata riguardi un lavoratore che rischia di rimanere senza lavoro e senza la possibilità di reinserirsi nel mercato professionale. Nello specifico si tratta di:

  • disoccupato non pensionabile in quanto ancora privo dei requisiti anagrafici: in tal caso verrebbe a ricevere un trattamento finanziato dallo Stato;
  • esubero per ristrutturazione aziendale: in questo caso, invece, spetterebbe all’impresa finanziare il trattamento per gli anni che al lavoratore ancora restano prima di poter andare in pensione.

Prestito pensionistico si o no?

Il rischio maggiore è che il costo della previdenza sia semplicemente spostato dallo Stato alle banche e ai lavoratori, ed in molti casi non è sicuramente effettuabile.

Ecco alcuni esempi:

  1. il caso di morte prematura del pensionato: in tal caso il debito con la banca potrebbe venire saldato da un’assicurazione stipulata dallo stesso pensionato, però l’operazione ovviamente comporterebbe comunque un costo;
  2. i soggetti che dovrebbero pagare i contributi figurativi per i 3 anni di anticipo: se infatti questi non dovessero essere pagati, la pensione diminuirebbe ancora di più;
  3. il costo degli interessi bancari sull’assegno anticipato: qualora a pagarli dovesse essere il lavoratore il costo dell’operazione salirà ulteriormente;
  4.  le tipologie di garanzie che dovranno essere offerte alle banche, la quali a loro volta potrebbero anche rifiutarsi di aderire allo schema e di concedere il finanziamento.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti