Now reading
Pensioni 2017: chi ha diritto all’ottava salvaguardia?

Pensioni 2017: chi ha diritto all’ottava salvaguardia?

Quando si discute di pensioni 2017 non bisogna fermarsi al nuovo pacchetto previdenziale. Un altro tema di grande importanza è quello dell’ottava salvaguardia.

Ottava salvaguardia esodati: ecco come e quando mandare la richiesta

Tra gli aspetti degni di nota nell’ambito di pensioni 2017 è da citare la possibilità d’inviare le richieste per l’accesso all’ottava salvaguardia esodati. Le possibilità in merito si sono aperte il 1° gennaio e continueranno fino al 2 marzo. Chi rientra nei requisiti ha modo d’inviare l’istanza all’Inps o alle direzioni del Ministero del Lavoro presenti sul territorio. Le domande pervenute verranno esaminate con l’obiettivo di controllare l’aderenza ai contenuti della legge 2032/2016.

Le categorie di lavoratori che hanno diritto all’ottava salvaguardia sono le stesse che hanno avuto la possibilità di accedere alla settima. Da segnalare è una novità importante, ossia la possibilità di accedere prima alla pensione.

Ottava salvaguardia e pensione: ecco cosa sapere sulla maturazione della decorrenza

Parlando sempre di pensioni 2017 e di ottava salvaguardia, da ricordare è il posticipo dei termini per la maturazione della decorrenza. Rispetto a quanto indicato dalla Legge di Stabilità 2016, il termine in questione è spostato di 12/24 mesi. Si arriva quindi al 6 gennaio 2018/2019.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Le regole per chi è in mobilità sono un po’ diverse e prevedono la necessità di raggiungere i requisiti entro tre anni dalla fine della validità degli strumenti di sostegno al reddito. Questa è l’ultima occasione per la concessione di benefici ai pensionistici agli esodati, motivo per cui è bene fare attenzione ai requisiti di accesso. L’ottava salvaguardia appare inoltre più conveniente rispetto all’APE sociale, che verrà erogato a partire dal 1° maggio 2017.

Esodati: ecco chi ha diritto all’ottava salvaguardia

Fondamentale nell’ambito delle pensioni 2017 è la definizione dei requisiti di accesso all’ottava salvaguardia. Chi può fare richiesta in merito? Ben cinque categorie di lavoratori. La prima è quella dei soggetti in mobilità sulla base di accordi governativi e non solo stabiliti entro il 31 dicembre 2011. La seconda, invece, riguarda i prosecutori volontari che hanno ricevuto autorizzazione alla contribuzione prima del 4 dicembre 2011.

Requisiti per l’ottava salvaguardia: altre informazioni

Continuiamo a dettagliare questo tema basilare per il quadro delle pensioni 2017 ricordando le caratteristiche della terza categoria. Possono accedere all’ottava salvaguardia anche i lavoratori che hanno cessato il servizio entro il 30 giugno 2012. Tale cessazione deve essere frutto di accordi, sia individuali sia collettivi, stipulati non oltre il 31 dicembre 2011.

Il termine per la maturazione della decorrenza pensionistica è fissato al 6 gennaio 2019. Per effettuare correttamente i calcoli al proposito bisogna considerare anche la finestra mobile. Concludiamo facendo riferimento alla quarta categoria, che comprende i lavoratori congedati nel 2011 per assistere i figli disabili. Nella quinta, invece, sono inclusi i lavoratori con contratto a tempo determinato e in somministrazione che hanno cessato il servizio dal 1 gennaio 2007 al 31 dicembre 2011.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti