Now reading
Pensioni Ape social 2017: in vigore dal 17 giugno, come fare?

Pensioni Ape social 2017: in vigore dal 17 giugno, come fare?

Dal 17 giugno 2017 è entrato in vigore i decreto  riguardante l’Ape sociale. Ora è possibile inviare le domande all’Inps in due manches: la prima scade il 15 luglio.

Ape sociale: cos’è e requisiti

L’Ape sociale è rappresentato da un assegno di pensione non superiore a 1.500 euro lordi al mese per lavoratori con almeno 63 anni di età e che rispettano determinati requisiti.

  • Almeno 30 anni di contributi per i disoccupati, gli invalidi civili al 74% e chi assiste un parente con grave handicap.
  • Almeno 36 anni di contributi per coloro che stanno svolgendo un lavoro usurante da almeno sei anni e in corso nel momento della domanda.

Procedura e domanda per le pensioni Ape social

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

La procedura prevede due passaggi:

  1. Richiesta all’Inps di verificare la presenza e il rispetto delle condizioni previste.
  2. Invio della domanda effettiva una volta ricevuta conferma alla precedente richiesta.

Le domanda vengono raccolte in due intervalli: il primo è già in corso e scade il 15 luglio, il secondo invece scade il 30 novembre e decorre dalla data di scadenza dell’altro.

La prestazione assistenziale è riconosciuta facendo affidamento su limite di spesa complessiva stanziato: 300 milioni di euro nel 2017. Sarebbe quindi più opportuno inviare la domanda durante la prima manche. Le domande pervenute successivamente al 15 luglio infatti, verranno valutate soltanto in presenza di fondi residui.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti