Now reading
Prestiti e conti correnti arrivano in tabaccheria con Banca5

Prestiti e conti correnti arrivano in tabaccheria con Banca5

 

Tabaccherie e banche. Due mondi in profonda evoluzione che sono i protagonisti di un vero e proprio matrimonio di interessi, che nei mesi a venire porterà in 20 mila punti vendita i prodotti Banca5. Il progetto verrà lanciato giovedì a Roma.

Dietro a questo connubio c’è Intesa Sanpaolo, che nel dicembre 2016 ha acquisito il controllo totalitario di Banca Itb, la banca dei tabaccai di cui già possedeva il 10% del capitale. Intesa Sanpaolo ha inoltre nominato il nuovo board a capo del quale troviamo Mario Boselli, già presidente di Setefi.

Nel comitato di Banca Itb figura anche Stefano Barrese, capo della Banca dei Territori. Manca invece all’appello Francesco Marrara, fondatore di Itb. Tuttavia pare che questa assenza sia temporanea e del tutto legata a motivi personali di Marrara.

Ma cos’è esattamente Banca Itb? È stata fondata nel 2008 e oggi è la prima banca italiana online, che nel 2015 è stata capace di generare un utile netto pari a 8,5 milioni di euro.

Un risultato ottenuto grazie a un’incidenza del 95% per quanto riguarda la componente commissionale generata principalmente dai servizi di incasso e pagamento (quali ad esempio multe, ricariche telefoniche e voucher Inps) che vengono effettuati tramite una piattaforma informatica di proprietà di Itb.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Intesa Sanpaolo ha intenzione di sviluppare ancora questo versante, ma per il momento proporrà ai tabaccai di riservare una parte della propria superficie commerciale ai prodotti bancari di Intesa Sanpaolo. Come farlo? Stando a quanto riportato da Il Sole 24 Ore in un recente articolo, il modello sarebbe quello delle “smart box”.

Prestiti e conti Banca5: come funzioneranno i prodotti finanziari in tabaccheria

Insomma il progetto di Intesa Sanpaolo sarebbe di inserire all’interno delle tabaccherie affiliate a Itb degli spazi espositivi con alcuni prodotti bancari che potremmo definire “light”. Si tratterebbe di prodotti come piccoli prestiti, carte di pagamento, conti correnti e polizze assicurative che sarebbero proposti in versioni semplificate e pronte all’uso.

Per i tabaccai si tratta senza dubbio di una ghiotta occasione, poiché consentirà di allargare la propria offerta e soprattutto di veder crescere i ricavi. Allo stesso tempo, quella di introdurre tali espositori nelle tabaccherie è una soluzione vantaggiosa anche per la BdT di Intesa Sanpaolo. Quest’ultima ha infatti la possibilità di allargare il proprio raggio d’azione proponendosi a 25 milioni di potenziali clienti.

E chiaro che i servizi offerti in tabaccheria saranno molto ridotti rispetto all’offerta di Intesa Sanpaolo disponibile presso gli uffici bancari. Non si potranno ad esempio fare investimenti, tuttavia saranno presenti diversi prodotti di instant banking, ad esempio si potranno effettuare bonifici.

Il cliente potrà acquistare il cofanetto di servizi che preferisce e registrarsi attraverso la piattaforma Itb. A questo punto per attivare il prodotto dovrà solo contattare la filiale digitale di Intesa Sanpaolo.

Non a caso i prestiti, i conti correnti e gli altri prodotti di credito che si potranno acquistare in tabaccheria riporteranno il marchio di Banca5, ossia di uno dei progetti della Banca dei Territori, istituto a cui è stato affidato lo sviluppo di questo programma di collaborazione con Itb.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti