Now reading
Prestiti cambializzati: i vantaggi per banche e contribuenti

Prestiti cambializzati: i vantaggi per banche e contribuenti

Aumentano le richieste di prestiti cambializzati

Le cambiali sono uno strumento ormai in disuso e parlare di prestiti cambializzati può sembrare strano ai giorni nostri. Si tratta però di uno strumento che sta ritornando in auge. È quanto emerge se si osservano i dati relativi ai prestiti richiesti e concessi in Italia negli ultimi mesi.

L’aumento dei prestiti cambializzati è un fenomeno legato all’attuale situazione economica ed occupazionale. Gli istituti di credito infatti concedono prestiti solo a fronte di garanzie che assicurino il rientro delle somme erogate.

Prestiti cambializzati 2016 2017: a chi convengono e perché

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Di conseguenza per accedere a un prestito il richiedente deve essere in possesso di qualche bene su cui l’istituto che eroga il finanziamento si possa rivalere in caso di mancato rimborso delle rate. In linea di massima, banche e finanziarie preferiscono un reddito fisso da lavoro, come una busta paga o una pensione.

Purtroppo con l’attuale tasso di disoccupazione sono sempre meno i contribuenti che possono vantare una busta paga. Per questo in molti stanno ricorrendo ai prestiti cambializzati, che prevedono il rimborso del credito tramite rate mensili che corrispondono a cambiali predatate.

A questo si aggiunge il fatto che ricorrere alle cambiali rappresenta un vantaggio per le banche che concedono i prestiti, poiché le azioni legali per il recupero di un debito hanno tempi molto più brevi se questo viene concesso con un prestito cambializzato. Da ricordare inoltre che questi finanziamenti sono accessibili anche a chi è segnalato come cattivo pagatore.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti