Now reading
Prestiti dipendenti pubblici e privati Findomestic e Compass: tassi e condizioni 9 febbraio 2017

Prestiti dipendenti pubblici e privati Findomestic e Compass: tassi e condizioni 9 febbraio 2017

Sono sempre di più i contribuenti che scelgono di richiedere finanziamenti tramite il canale online, e i dipendenti pubblici non fanno certo eccezione. Sono sempre di più infatti gli istituti di credito che offrono prestiti dipendenti pubblici e privati online. Ma quali sono le offerte migliori tra quelle attive al 9 febbraio 2017?

Tra i prestiti dipendenti pubblici e privati online più interessanti del momento troviamo quelli erogati da Findomestic, che oltre ai prestiti personali offre anche linee di credito su cessione del quinto.

Nello specifico, al 9 febbraio 2017 la finanziaria propone un’offerta di prestiti dipendenti pubblici e privati su cessione del quinto dello stipendio che vede la concessione di 15 mila euro da rimborsare con un piano di ammortamento che si compone di 120 rate mensili da 166 euro l’una. Tan e Taeg si attestano rispettivamente al 5,93% e al 6,09%.

Al momento è in corso anche un’offerta che interessa i prestiti personali, che prende il nome di Prestito Personale Flessibile. In questo caso è prevista la concessione di 14 mila euro da restituire con un piano di rimborso che si estende per 96 rate e prevede mensilità di importo pari a 186 euro ciascuna. Il tasso d’interesse (Tan) è pari al 6,29% mentre il Taeg è del 6,48%.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

I finanziamenti Findomestic possono essere richiesti direttamente online e sul sito ufficiale della finanziaria è possibile anche effettuare preventivi online, tramite l’apposito form.

Prestiti dipendenti pubblici e privati Compass: tassi e condizioni al 9 febbraio 2017

Troviamo poi i prestiti su cessione del quinto di Compass, che eroga finanziamenti online dedicati sia ai lavoratori pubblici che a quelli assunti nel settore privato. Nello specifico, sia i prestiti dipendenti pubblici che le cessioni del quinto dedicate ai lavoratori privati consentono di accedere a somme importanti, anche superiori a 75 mila euro.

Non sono previste spese di intermediazione e la rata e il tasso mensile rimangono costanti per tutta la durata del piano di rimborso. Trattandosi di prestiti su cessione del quinto dello stipendio, la rata mensile non può accedere la quinta parte (ossia il 20%) dello stipendio netto percepito dal beneficiario.

Il piano di rimborso inoltre prevede rate a cadenza mensile, che vengono detratte direttamente dalla busta paga del beneficiario. Il prestito non può superare i dieci anni di durata.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti