Now reading
Prestiti Inpdap dipendenti pubblici 2017: come richiederli?

Prestiti Inpdap dipendenti pubblici 2017: come richiederli?

La procedura per richiedere i prestiti Inpdap nel 2017 non è cambiata. Ma vediamo di capire nello specifico, quali sono i passaggi irrinunciabili della prassi.

Prestiti Inps, ex Inpdap: quali sono?

I prestiti Inpdap sono disponibili in tre forme:

  • Piccoli prestiti
  • Prestiti pluriennali diretti
  • Prestiti pluriennali indiretti

La durata va da 1 a 10 anni, in base ai requisiti del richiedente ed altre variabili valutate dall’Inps, ex Inpdap.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Per le prime due forme, va rispettato un’iter burocratico abbastanza lungo: porta infatti, ad una graduatoria d’attesa di parecchi mesi.

I prestiti pluriennali indiretti invece sono meno lunghi e complicati da ottenere, poiché vengono concessi da banche convenzionate con l’Inps. Tuttavia in questo caso, i tassi applicati risultano più alti.

Prestiti Inpdap dipendenti pubblici: procedura i 4 passaggi

  1. Fare la domanda preliminare ove vengono chiariti alcuni aspetti, come la durata e l’importo massimo erogabile, e così via.
  2. Far pervenire all’Inps la documentazione richiesta entro 1 anno dalla domanda preliminare.
  3. Tutto ciò è possibile recandosi presso una sede Inps, non è ancora attiva una modalità online.
  4. Documenti sempre richiesti: codice fiscale, ultime 6 buste paga o cedolino della pensione, Modello Cud e certificato medico.

Per informazioni più dettagliate si consiglia di consultare il sito dell’Inps.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti