Now reading
Prestiti personali 2016 a chi non lavora: come ottenerli

Prestiti personali 2016 a chi non lavora: come ottenerli

Non puoi contare su un reddito fisso e vorresti comunque ottenere liquidità per realizzare i tuoi progetti? Non sai a chi rivolgerti e come ottenere credito? Abbiamo selezionato per te tutte le opportunità di accesso al credito anche in assenza della garanzia di uno stipendio.

Prestiti senza busta paga: come funzionano

La crisi del mercato ha condotto a una diversificazione delle offerte. Banche e finanziarie tendono infatti ad aumentare i requisiti necessari per la concessione di prestiti. Tuttavia a fronte della sempre maggiore richiesta di prestiti personali per chi non lavora gli istituti di credito hanno modificato la propria offerta, inserendo finanziamenti dedicati a chi non può vantare un reddito.

Di solito gli enti erogatori concedono un finanziamento solo se ritengono che le garanzie reddituali presentate dal richiedente siano idonee a garantire la restituzione del finanziamento.

In caso il richiedente non sia in possesso di un reddito quindi è necessaria la presentazione di garanzie alternative, come il possesso di un bene su cui apporre un’ipoteca o la firma di un garante.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Quest’ultima è una forma di garanzia molto utilizzata e prevede la sottoscrizione del contratto di prestito da parte di un soggetto terzo che si impegna a rimborsare il debito in caso di insolvenza da parte del beneficiario.

Le garanzie dei prestiti senza busta paga

Normalmente la banca che concede il prestito chiede che il garante abbia un conto corrente con accredito dello stipendio presso l’istituto. In questo modo sarà più semplice per la banca rifarsi sul garante in caso di mancato pagamento.

Stessa storia per chi decide di ricorrere a un prestito emesso da Poste Italiane. Se il richiedente non ha garanzie sufficienti per assicurare il rimborso del credito sarà richiesta la presenza di un garante titolare di un conto corrente postale con accredito dello stipendio o della pensione.

Altro fattore da prendere in considerazione è il passato creditizio sia del richiedente che del garante. È necessario infatti che nessuno dei due sia segnalato nei database SIC come cattivo pagatore o protestato.

Se hai bisogno di maggiori informazioni sui prestiti più convenienti, visita prestitipersonali.com

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti