Now reading
Prestiti Personali Inpdap 2017: tassi d’interesse e preventivo prestito online

Prestiti Personali Inpdap 2017: tassi d’interesse e preventivo prestito online

I prestiti personali Inpdap sono linee di credito a condizioni agevolate dedicate a dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione. Si tratta di finanziamenti a condizioni agevolate che possono essere richiesti direttamente online oppure presentando domanda per il tramite dell’Amministrazione presso cui è assunto il richiedente. Ma vediamo nel dettaglio quali sono le condizioni applicate ai presiti personali Inpdap.

La prima cosa da dire dei prestiti Inpdap è che si tratta di finanziamenti su cessione del quinto. In altre parole il rimborso del credito avviene con un piano di ammortamento a rate mensili decurtate direttamente dalla busta paga o dalla pensione del richiedente.

Ovviamente, dato che l’Inpdap non esiste più, le somme sono concesse dall’Inps che è anche l’ente di riferimento per quanto riguarda modulistica e presentazione della domanda. Trattandosi di prestiti personali, i finanziamenti Inpdap possono essere utilizzati per far fronte a qualsiasi spesa, a discrezione del beneficiario.

Prestiti personali Inps Inpdap: calcolo rata online

Per quanto riguarda le condizioni contrattuali, l’importo finanziabile varia a seconda del reddito percepito e della durata del piano di rimborso. Sul sito ufficiale dell’Inps sono disponibili i moduli per la domanda di finanziamento, che i pensionati pubblici possono presentare direttamente online, nonché un servizio per la simulazione del prestito.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Per effettuare il calcolo della rata è sufficiente raggiungere l’apposito calcolatore e compilare i campi con i dati relativi al reddito percepito dal richiedente. Il sistema proporrà quindi tutte le soluzioni di prestito che soddisfano le condizioni indicate.

Come già accennato, il pagamento delle rate avviene tramite cessione del quinto e di conseguenza la rata mensile non può superare la quinta parte (20%) dello stipendio medio netto o della pensione del beneficiario.

Requisiti prestiti Inpdap 2017: ecco chi può richiederli

Possono richiedere i prestiti personali Inpdap esclusivamente i dipendenti e i pensionati pubblici, poiché ad erogare il prestito sarà la Gestione ex Inpdap dell’Inps ossia lo stesso ente che eroga pensioni e stipendi pubblici.

Per i pensionati della Pubblica Amministrazione inoltre è previsto un limite massimo di età, non è possibile infatti ottenere un prestito se si ha più di 75 anni. Ricordiamo inoltre che trattandosi di prestiti su cessione del quinto è prevista per legge la sottoscrizione di una polizza assicurativa contro il rischio vista e il rischio impiego (il secondo solo per i lavoratori dipendenti).

Per i dipendenti pubblici è previsto anche il blocco del Tfr, che viene vincolato nella misura pari all’importo del prestito richiesto affinché il finanziamento possa essere onorato anche in caso di licenziamento del beneficiario.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti