Now reading
Prestiti personali Bancoposta 2017: l’offerta di prestiti per il nuovo anno

Prestiti personali Bancoposta 2017: l’offerta di prestiti per il nuovo anno

Poste Italiane offre una vasta gamma di prestiti personali pensati per rispondere alle esigenze di un ampio bacino d’utenza. Nell’offerta Bancoposta infatti troviamo prestiti pensati per i pensionati ma anche piccoli prestiti capaci di adattarsi alle necessità dei più giovani. Vediamo nel dettaglio condizioni contrattuali e i requisiti per ottenere i prestiti Bancoposta.

Prestiti Bancoposta 2017 fino a 30 mila euro

La prima offerta che prendiamo in esame è Prestito BancoPosta, un finanziamento grazie al quale si possono ottenere somme comprese tra 2 mila e 30 mila euro da rimborsare con un piano di ammortamento che può estendersi al massimo fino a 84 mesi.

Prestito BancoPosta è dedicato a quanti risiedono in Italia e possono vantare un reddito dimostrabile (busta paga o pensione) che sia stato prodotto in Italia. La procedura di richiesta del finanziamento è semplicissima: gli interessati dovranno solo recarsi all’ufficio postale più vicino muniti di documento di identità, codice fiscale, e di un documento attestante il reddito.

L’importo richiesto potrà essere erogato sul Conto Bancoposta del beneficiario, oppure tramite accredito su PostePay Evolution. Se non dispone di nessuno di questi due prodotti, il richiedente potrà riscuotere la somma direttamente in contanti presso l’ufficio postale (massimo 10 mila euro) oppure tramite accredito sul libretto postale o su conto corrente bancario.

Prestito Poste Italiane con rimborso flessibile: condizioni e requisiti

Interessante anche Prestito BancoPosta Flessibile, si tratta di un finanziamento pensato per adeguarsi alle esigenze del beneficiario. Quest’ultimo ha infatti la possibilità di modificare l’importo della rata mensile nonché di saltare il pagamento di una mensilità, che viene quindi spostata alla fine del piano di rimborso.

La somma finanziabile va da un minimo di 3 mila a un massimo di 30 mila euro e il piano di rimborso prevede una durata compresa tra 12 e 84 mesi. In alcuni casi però è possibile prorogare il piano di ammortamento fino a un massimo di 108 mesi.

I requisiti per l’accesso al finanziamento sono i medesimi richiesti per Prestito BancoPosta Flessibile, ossia la presenza di un reddito dimostrabile e essere residenti in Italia. Oltre a questi però per l’accesso al credito è necessario essere titolari di un conto BancoPosta oppure di un libretto postale.

Anche in questo caso la domanda deve essere presentata in ufficio postale. In caso di accettazione della richiesta, la somma viene erogata tramite accredito diretto su conto corrente. Le rate di ammortamento sono a cadenza mensile e vengono addebitate direttamente sul conto corrente. È necessario però precisare che solo i titolari di conto Bancoposta possono richiedere l’allungamento del piano di rimborso.

Prestiti personali BancoPosta per consolidamento debiti e Acquisto Casa

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Prestito BancoPosta Consolidamento invece è un finanziamento studiato per venire incontro a quanti si trovano a dover rimborsare più prestiti contemporaneamente. Grazie a Prestito BancoPosta Consolidamento infatti è possibile riunire più finanziamenti in uno, così da pagare una sola rata.

Oltre a semplificare la gestitone dei pagamenti, il Prestito BancoPosta Consolidamento consente anche di ottenere nuova liquidità per importi compresi tra 3 mila e 50 mila euro. Il piano di rimborso va da un minimo di 36 a un massimo di 96 mesi.

I requisiti per l’accesso sono gli stessi richiesti per i prestiti che abbiamo trattato nelle righe precedenti e l’importo viene erogato in un’unica soluzione tramite accredito su conto BancoPosta. Le rate di ammortamento hanno cadenza mensile e vengono addebitate sullo stesso conto.

Nell’offerta di prestiti personali di Poste Italiane troviamo anche Prestito BancoPosta Acquisto Casa, che prevede l’erogazione di somme fino a 60 mila euro (minimo 10 mila) per l’acquisto di una casa, di un garage o di una cantina. Il piano di ammortamento invece può andare da un minimo di 36 a un massimo di 120 mesi.

I requisiti per l’accesso al credito rimangono sempre gli stessi, ma cambiano i documenti da presentare in sede di domanda. Oltre alla carta d’identità, al codice fiscale e alla documentazione attestante il reddito è necessario presentare l’atto di acquisto oppure, in alternativa, il compromesso registrato.

La somma viene erogata in un’unica soluzione tramite accredito su Conto BancoPosta. Le rate di ammortamento hanno importo costante e vengono rimborsate tramite addebito diretto sul conto.

Piccolo prestito per titolari di PostePay Evolution

Troviamo infine i prestiti personali di Poste Italiane dedicati ai titolari di Carta PostePay Evolution. Mini Prestito BancoPosta è il finanziamento grazie al quale i titolari della carta possono ottenere mille, 2 mila o 3 mila euro. Il piano di rimborso si estende per 22 mesi.

Per accedere al finanziamento è necessario soddisfare diversi requisiti. È richiesta infatti la titolarità di una Carta PostePay Evolution e un’età compresa tra 18 e 70 anni. I documenti da presentare in sede di domanda sono carta d’identità, documentazione attestante il reddito e codice fiscale.

A questi i cittadini stranieri dovranno poi aggiungere il passaporto e una carta di soggiorno o il permesso di soggiorno in corso di validità. Richiesto anche un documento che attesti la residenza in Italia da almeno 12 mesi (36 mesi per i lavoratori autonomi).

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti