Now reading
Prestiti Personali: a maggio 2016 segnali di ripresa

Prestiti Personali: a maggio 2016 segnali di ripresa

Maggio 2016 – Almeno per i prestiti personali la crisi sembra archiviata: l’importo medio torna infatti ai livelli del 2007, 12.385 euro (otto anni fa era di 12.388). Lo attesta l’analisti annuale di Crif Credit Solutions: rispetto al 2014 il balzo in avanti è evidente, si passa da una variazione negativa del 10 per cento a una positiva del 13 per cento.

Va bene anche per i prestiti finalizzati, in rialzo del 5,2 per cento sul 2014, mentre l’importo medio dei mutui continua invece a scendere, anche se la frenata si attenua, limitandosi a un meno 3,3 per cento contro il meno 10 per cento del 2014.

Sicuramente a ridurre ulteriormente l’ammontare medio dei mutui contribuiscono la componente delle surroghe, che costituiscono una parte consistente dell’erogato, e il calo dei prezzi delle case, meno 2,3 per cento nel 2015, anche se la crescita del numero delle compravendite (più 3,6 per cento) sembra preludere a una non lontana ripresa dei prezzi.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Per i prestiti finalizzati il più alto importo medio è quello del Trentino Alto Adige, 5.634 euro, ma sui prestiti personali è invece a sorpresa in testa una regione meridionale, la Basilicata, con 13.767 euro, un importo decisamente più alto della media.

Il fatto che l’erogato dei mutui sia notevolmente inferiore al livello precrisi (122.942 la media 2015 contro 148.195 del 2007) non deve far pensare a una situazione in frenata: al contrario la domanda segna una crescita robusta, più 53 per cento rispetto al 2014, un aumento in percentuale molto più significativo rispetto a quello dei prestiti.

Il mercato appare particolarmente vivace: “La scelta di avviare investimenti immobiliari è anche incoraggiata dai prezzi degli immobili e da un’abbondanne offerta di invenduto”, dice Costantino.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti