Now reading
Prestiti personali on line Compass: le offerte di prestito personale di Novembre

Prestiti personali on line Compass: le offerte di prestito personale di Novembre

Prestiti personali on line Compass: l’offerta di novembre 2016

Scendono ancora i tassi di interesse applicati ai prestiti personali e ai finanziamenti on line. Nella giornata di oggi si registrano forti movimenti con l’Euribor (valore di riferimento su cui ci si basa per la definizione dei tassi fissi) che continua a mantenersi su livelli molto bassi. Cosa che lascia ben sperare tutti coloro che hanno intenzione di sottoscrivere prestiti personali on line a tasso fisso.

Di conseguenza, oggi richiedere un prestito online è ancora più conveniente di prima. Riportiamo di seguito le offerte di prestiti personali on line di Compass, linee di credito a condizioni vantaggiose anche grazie ai nuovi tassi applicati.

Con l’arrivo del mese di novembre infatti sono nate tante nuove offerte interessanti di prestiti personali. Tra questi troviamo i finanziamenti erogati da Compass che propone una linea di prestiti molto diversificati e adatti a soddisfare le esigenze di ogni categoria di richiedente.

Chi può ottenere un prestito Compass fino a 30 mila euro

Compass propone un prestito personale creato per rispondere alle esigenze dei clienti. Si tratta infatti di una linea di credito caratterizzata da condizioni di rimborso personalizzabili, cosicché il richiedente possa trovare il giusto compromesso tra piano di rimborso e importo finanziabile.

Compass offre prestiti con un importo massimo di 30 mila euro, somme che la finanziaria eroga velocemente. Inoltre la procedura per accedere al finanziamento è necessario seguire una procedura molto semplice per inviare la richiesta di prestito. Per farlo è sufficiente collegarsi con il portale ufficiale della finanziaria e seguire la procedura per la richiesta del finanziamento.

Nell’offerta di Compass trovano spazio anche i prestiti personali on line dedicati ai lavoratori pubblici. La finanziaria infatti è convenzionata con l‘Inpdap e offre finanziamenti a tassi di interesse agevolati in favore dei dipendenti e pensionati del settore pubblico.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Queste categorie di richiedenti possono accedere a prestiti su cessione del quinto dello stipendio o della pensione. Di conseguenza la rata mensile di ammortamento viene decurtata direttamente dalla busta paga o dal cedolino pensione del beneficiario.

Per quanto riguarda poi i tassi di interesse, quelli applicati ai prestiti personali on line per dipendenti e pensionati pubblici sono molto più vantaggiosi di quelli previsti per le altre categorie di richiedenti, poiché sfruttano le convenzioni sottoscritte tra le banche e l’INPS.

Come richiedere i prestiti Compass per pensionati e dipendenti

Per i lavoratori dipendenti, i requisiti per accedere ai prestiti personali on line è necessario essere in possesso di un contratto a tempo indeterminato e avere un’età compresa tra 18 e 63 anni. Le rate di rimborso hanno importo costante, che non può superare la quinta parte dello stipendio netto percepito dal richiedente.

Alla domanda di finanziamento è necessario allegare un documento di identità in corso di validità, nonché il codice fiscale e l’ultima busta paga del richiedente. Trattandosi di prestiti su cessione del quinto, ai fini dell’accesso al credito è necessaria anche la stipula di una polizza assicurativa contro il rischio vita e il rischio impiego.

I pensionati che desiderano ottenere un prestito Compass invece possono accedere al credito solo a condizione che la pensione mensile percepita sia di almeno 495,43 euro. È richiesta inoltre un’età inferiore a 85 anni.

Dall’assegno mensile verrà quindi detratta la rata mensile del prestito. Per quanto riguarda le condizioni di rimborso, anche in questo caso i tassi d’interesse sono agevolati. Per quanto riguarda la domanda di finanziamento, per i pensionati è richiesta la stessa documentazione prevista per i lavoratori dipendenti.

L’unica differenza sta nel fatto he al posto della busta paga è necessario presentare il cedolino pensione. Anche in questo caso è richiesta la sottoscrizione di una polizza assicurativa, che però dovrà coprire solo il rischio vita.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti