Now reading
Prestiti personali per giovani senza lavoro 2016

Prestiti personali per giovani senza lavoro 2016

Gli effetti della crisi hanno prodotto un incremento della disoccupazione giovanile, parallelamente a una riduzione dei contratti a tempo indeterminato. Alla luce di queste esigenze sono nati i prestiti personali per giovani senza lavoro. Passiamo in rassegna le migliori proposte de mercato.

Prestiti senza busta paga: a chi rivolgersi

I prestiti giovani senza lavoro includono prodotti che aiutano sia a soddisfare esigenze di natura personale, sia a richiedere quel denaro necessario ad avviare un’attività imprenditoriale.

Nel primo caso è possibile ricorrere ai finanziamenti messi a disposizione da diverse società finanziarie – tra le più celebri ci sono Findomestic e Agos Ducato – che consentono di accedere al credito anche in mancanza di una busta paga presentando un vecchio CUD.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Se si vuole andare ancora più sul sicuro è possibile presentare la richiesta di accesso al credito con un garante, una figura finanziariamente affidabile che ha il compito di intervenire in caso di problemi di solvibilità.

Prestiti d’onore: come funzionano e a chi rivolgersi

Tra i prodotti di questa categoria segnaliamo i finanziamenti dedicati a chi vuole intraprendere una carriera come imprenditore o libero professionista. In questo caso è possibile fare riferimento al prestito d’onore.

Come funziona? Iniziamo a specificare che la cifra massima richiedibile varia a seconda della destinazione del finanziamento. Se si parla di prestiti finalizzati all’avvio di una ditta individuale è possibile richiedere fino a 25.823€, se invece la richiesta arriva da una società di persone, la cifra massima a cui si può accedere è pari a 129.114€.

Il prestito d’onore, una delle alternative più valide nell’ambito dei prestiti giovani senza lavoro, è strutturato secondo questo schema:

  1. 50% degli investimenti iniziali erogati tramite prestito a fondo perduto
  2. 50% degli investimenti iniziali erogati tramite finanziamento a tasso agevolato, rimborsabile in massimo 5 anni e caratterizzato da un tasso d’interesse inferiore del 30% rispetto a quello vigente al momento della formalizzazione delle agevolazioni

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti