Now reading
Prestiti revolving: offerte 2016 da non lasciarsi scappare

Prestiti revolving: offerte 2016 da non lasciarsi scappare

I prestiti revolving sono finanziamenti caratterizzati da una grande flessibilità nel processo di rimborso. Un accesso al credito esteso anche a chi non prevede molte garanzie. Le somme sono contenute ma l’offerta è piuttosto articolata. Vediamo in dettaglio quali sono i migliori finanziamenti revolving del mercato.

I finanziamenti revolving implicano infatti una rata minima a livello mensile, che il beneficiario del finanziamento può aumentare sino al completo rimborso. Pagando le rate va a ricostituirsi il credito complessivo. Dobbiamo chiarire che gli interessi vengono corrisposti esclusivamente sugli importi impiegati. In altre parole se non è utilizzato il prestito, non vi sono interessi da sostenere.

Prestiti revolving convenienti: quale scegliere

I finanziamenti revolving sono fruibili sia online che presso le tradizionali banche e finanziarie. Ma quali sono i finanziamenti più convenienti del mercato?

Nell’ambito delle proposte più competitive troviamo Carta Attiva di Rat@Web. Si tratta di un prodotto che afferisce al circuito Mastercard o Visa. Il fido massimo è di 1.500 euro e prevede un Tan del 15,50%, mentre il Taeg sale al 19,27%.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Gli interessi sono computati sul saldo giornaliero, considerando il tasso giornaliero, ossia il Tan diviso per 365. Non vi sono oneri per il superamento del fiso ed è assente la copertura assicurativa.

La rata è addebitata il giorno 20 del mese successivo a quello in cui si verifica la spesa.

Carte di credito revolving: la proposta Findomestic 2016

Da non sottovalutare è poi Carta Nova di Findomestic. Cos’è e cosa offre? Una carta di credito che permette di conseguire credito fino a 1.500 euro. L’utente ha a disposizione due formule di rimborso, una a saldo e l’altra a rate.

Il Tan è fisso ed è pari al 15,36%, ma il Taeg raggiunge il 21,28%. Non vi sono costi correlati alla quota associativa annuale, emissione carata, incasso rata e prelievo. È applicata però un’imposta di bollo pari a 2 euro su ogni estratto conto. Tra i vantaggi rileviamo inoltre i servizi di home banking.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti