Now reading
Recupero Rifiuti: Come funziona e come gestire questa operazione?

Recupero Rifiuti: Come funziona e come gestire questa operazione?

recupero rifiuti

Al giorno d’oggi il tema del recupero rifiuti rappresenta uno dei punti nevralgici nella discussione riguardante la salvaguardia dell’ambiente. Nonostante tutto, sia a causa della disinformazione diffusa riguardo a tale argomento sia per la paura di costi troppo elevati, un numero considerevole di persone preferisce affidarsi a metodi alternativi non sempre sicuri (o addirittura illegali), a discapito di quelli previsti dalle normative.
L’informazione, per questo, si configura come uno dei metodi fondamentali all’assolvimento dei propri doveri civili.

Che cosa si intende per recupero rifiuti?

Secondo l’articolo 3 punto 15 della Direttiva Rifiuti n.90/2008, con il termine “recupero” si intende un ampio numero di operazioni il cui obiettivo principale è quello di permettere ai rifiuti di svolgere un ruolo utile, sostituendo altri materiali che sarebbero stati altrimenti utilizzati.

Le attività di recupero

Le attività di recupero rifiuti possono essere suddivise in:

  • attività di recupero materia;
  • attività di recupero di energia.

Nel primo caso, come vedremo più avanti, le procedure da seguire possono differire sulla base della natura merceologica del rifiuto.

Al contrario di quanto si possa pensare, smaltimento e recupero non sono termini sinonimi. Il primo infatti, sempre in accordo alle normative europee, pone come obiettivo l’eliminazione dei rifiuti (nel caso in cui non fosse possibile il recupero). Tale distinzione è fondamentale perchè comporta una diversa gestione dei materiali e, di conseguenza, un risultato differente.

EcoRecupero.it garantisce, oltre ad uno staff altamente qualificato, esperto ed affidabile:

  • servizio completo di recupero dei rifiuti;
  • costi contenuti;
  • tutela dell’ambiente, grazie all’utilizzo di strutture specializzate adibite al deposito di rifiuti che necessitano di trattamenti particolari;
  • esenzione per il Cliente da qualsiasi responsabilità civile o penale.
  • possibilità di ritirare i rifiuti in tutta Italia, isole comprese, attraverso l’ausilio di mezzi autorizzati;
  • tempi brevi, in media dieci giorni lavorativi;
  • compilazione e rilascio del F.I.R.

Come se non bastasse, EcoRecupero.it si occupa anche dell’individuazione delle vie di riutilizzo o di nobilitazione del rifiuto di cui si è preso carico, permettendo anche ai meno esperti in materia di avvalersi del servizio.

Rifiuti speciali: pericolosi e non

I rifiuti speciali, distinti da quelli urbani, sono quei rifiuti che vengono prodotti da industrie ed aziende. La loro gestione, così come il loro smaltimento, non viene affidata alla pubblica amministrazione bensì a delle aziende private. Se contengono sostanze inquinanti, vengono classificati come “pericolosi” e, per questo, devono essere resi innocui. I rifiuti pericolosi, al contrario, sono quelli che non presentano la suddetta problematica.

Consumabili da stampa

I consumabili da stampa (termine generico che indica toner e cartucce usate), sono definiti come rifiuti speciali non pericolosi. La loro gestione, tuttavia, varia a seconda che il soggetto interessato sia un:

  • comune cittadino, il quale potrà gettarli nella raccolta differenziata;
  • soggetto con partita IVA, che dovrà seguire un iter burocratico specifico.

Il servizio di EcoRecupero.it per la gestione dei consumabili da stampa prevede:

  • CONTENITONER di dimensioni variabili;
  • compilazione e rilascio dell F.I.R.;
  • servizio completo di ritiro, trasporto, recupero e/o smaltimento.
  • R.A.E.E.: rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche

I R.A.E.E. sono i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche. Tra il 2014 ed il 2015, la loro percentuale ha subito un incremento del 4.35%, solamente in Italia. Questo fenomeno deriva dal fenomeno di obsolescenza programmata cui sono soggetti i vari elettrodomestici o, più semplicemente, dalla natura passeggera delle mode.

Sono rifiuti speciali pericolosi sia per l’ambiente che per la nostra salute, a causa delle sostanze contenuti nei R.A.E.E., primo tra tutte il mercurio. Il servizio offerto da EcoRecupero.it prevede un costo contenuto, un proprio spazio di conferimento e si rivolge sia agli utilizzatori professionali che ai produttori di A.E.E.

Carta, imballaggi e documenti riservati

EcoRecupero.it fa in modo che tali rifiuti vengano smaltiti nel completo rispetto della privacy, soddisfacendo le esigenze di esercizi quali banche, studi legali o commercialisti che necessitano della tutela di segreti professionali e/o dati personali dei loro clienti. Il servizio, anche in questo caso, comprende:

  • ritiro, trasporto, imballaggio ed avvio al macero;
  • compilazione e rilascio del F.I.R.;
  • restituzione del formulario e certificato di presa in carico.

Le pile esauste sono dei rifiuti pericolosi a causa dei metalli pesanti che contengono (primeggia, ancora una volta, il mercurio). Questo, al tempo stesso, fa sì che le pile possano essere riciclate al 60%, dato che i vari metalli hanno una buona possibilità di recupero e riutilizzo. Per garantire una gestione adeguata, EcoRecupero.it offre:

  • CONTENIPILE;
  • ritiro, trasporto, recupero e/o smaltimento;
  • restituzione del formulario con certificato di presa in carico.