Riforma Pensioni – 1 Maggio 2016

Non si placa il dibattito sulle pensioni, nemmeno al 1 maggio 2016, anzi prosegue più agguerrito che mai. In piazza oggi i sindacati sono tornati con a fianco i lavoratori per chiedere con insistenza un confronto con il Governo sul tema del lavoro e della riforma previdenziale.

Susanna Camusso intercettata dai nostri giornalisti ha espresso il proprio disappunto nei confronti delle ipotesi finora avanzate dal Governo per introdurre un meccanismo di maggiore flessibilità in uscita.

Ecco di seguito le sue dichiarazioni:

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

“Il sistema va cambiato per dare una prospettiva meno preoccupante per i giovani, ma anche per chi è più vicino alla pensione: troviamo sbagliata l’idea, richiamata anche da Nannicini, che si possa affidare alle banche e ai mutui il tema previdenziale”. Il Segretario della CGIL ha proseguito dichiarando che “Le strade finora proposte non stanno in piedi perché non affrontano in termini positivi il tema della flessibilità e della diversità dei lavori”.

Il timore della Camusso è sostanzialmente che una grande infrastruttura pubblica come la previdenza possa essere trasferita all’interno del sistema finanziario.

I sindacati oggi in piazza per la festa del 1 maggio propongono di modificare la legge sul sistema previdenziale per dare una risposta concreta alle persone prossime alla pensione che si trovano in difficoltà a causa dell’anzianità lavorativa e per favorire naturalmente l’inserimento dei giovani nel mercato del lavoro.

Quali strumenti adotterà il Governo? La partita è sicuramente ancora tutta da giocare.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti