Now reading
Riforma pensioni 2017: proposta pensione anticipata anche per invalidi al 60%

Riforma pensioni 2017: proposta pensione anticipata anche per invalidi al 60%

Antonio Montoro, ex consigliere del comune di Biella, ha proposto di abbassare la percentuale di invalidità per l’accesso alla pensione anticipata, tramite le misure previste nella riforma pensioni prevista dalla Legge di Bilancio 2017. L’obiettivo è di portarla al 60%.

L’ex consigliere comunale continua con la sua battaglia al fine di consentire l’accesso alla pensione anticipata anche ai portatori di handicap che hanno un’invalidità riconosciuta di almeno il 60%. La proposta di Montoro mira a modificare la riforma pensioni Fornero al fine di estendere l’accesso alla pensione anticipata.

“Tutti dimenticano il dramma degli invalidi dal 46 al 74 per cento” ha dichiarato il consigliere comunale, ricordando che gli appartenenti a questa categoria al momento non hanno diritto ad alcuno sconto per l’accesso alla pensione.

Pensione anticipata 2017: i soggetti esclusi dalle misure introdotte con la Legge di Bilancio

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Montoro ha infatti ricordato che mentre ogni giorno si sente parlare di lavoratori del settore pubblico che hanno la possibilità di andare a riposo prima del previsto, le persone con invalidità tra inferiori al 74% invece si trovano a dover lavorare fino a quasi 70 anni.

Cosa ancora più grave se si considera che tra le persone con invalidità oltre il 60% ci sono anche soggetti con più patologie, in certi casi anche gravi. Per questo Montoro ha richiesto che nella prossima riforma pensioni si ponga rimedio a questa situazione, permettendo anche a questi invalidi di poter accedere al pensionamento anticipato.

Il problema principale riguarda quanti hanno perso il proprio posto di lavoro senza poter usufruire dell’assegno ordinario di invalidità in attesa di maturare i requisiti necessari per l’accesso alla pensione. La Legge di Bilancio 2017 prevede delle nuove misure per l’accesso alla pensione anticipata ma purtroppo potranno sfruttarle solo quanti hanno un’invalidità superiore al 74%. In altre parole la nuova riforma pensioni taglia fuori dall’accesso alla pensione anticipata ampie fasce di contribuenti invalidi.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti