Now reading
Tassazione conti correnti e conti deposito 2017: a quanto ammonta?

Tassazione conti correnti e conti deposito 2017: a quanto ammonta?

Solitamente sui conti correnti c’è da pagare l’imposta di bollo, mentre nei conti deposito vengono tassati anche i guadagni maturati. Vediamo più nel dettaglio le percentuali e gli importi nel 2017.

Tassazione conti correnti nel 2017

Per il conto corrente c’è un’imposta di bollo fissa da pagare ogni anno entro il 31 dicembre. Il suo ammontare è di:

  • 34,20 euro nel caso di persona fisica come titolare del conto;
  • 100 euro all’anno per le persone giuridiche.

Per i conti conti con una giacenza media superiore ai 5.000 euro l’anno, la tassa non è prevista. Inoltre anche per le offerte specifiche degli enti bancari questa imposta può non essere prevista: ad esempio per i conti correnti a zero spese dedicati ai giovani o se determinate condizioni vengono soddisfatte.

Tassazione conti deposito e buoni fruttiferi postali

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

I titolari di conto deposito devono pagare:

  • un’imposta di bollo del 2 per mille sugli importi depositati;
  • un’aliquota del 26% sul totale dei guadagni maturati.

Attualmente i conti deposito non rendono così tanto, e quindi la tassazione risulta essere troppo pesante, tanto da rendere i titoli di stato uno strumento più appetibile per i risparmiatori.

I buoni fruttiferi postali prevedono:

  • un’imposta fissa di bollo pari al 2 per mille;
  • una tassazione agevolata del 12,50% sugli interessi maturati.

 

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti