Now reading
Turchia: bombardamenti Isis in Iraq e Siria

Turchia: bombardamenti Isis in Iraq e Siria

Non si è fatta attendere la risposta turca all’attentato dinamitardo avvenuto giorni fa a Istanbul, dove l’arabo Nabil Fadli ha causato la morte di dieci persone. Il premier turco Davutoglu ha collegato un raid aereo avvenuto in queste ore all’attentato, specificando che nel corso dell’attacco sarebbero morti circa 200 miliziani dello Stato Islamico.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Il politico ha specificato che la Turchia continuerà a effettuare raid aerei, qualora fosse necessario, al fine di indurre l’Isis ad abbandonare le aree di confine. In queste ultime ore intanto, il Ministro dell’Interno tedesco Thomas De Maiziere, di ritorno dalla visita in Turchia, ha annunciato che non vi è alcuna certezza sull’identità del Kamikaze.

Le voci riguardanti l’immigrato Fadli sarebbero dunque soltanto delle congetture dell’intelligence turca. L’attentatore comunque non avrebbe agito da solo ed infatti dalla Russia arrivano conferme sui tre cittadini russi che sono stati arrestati in seguito all’attentato. Uno di loro avrebbe legami con lo Stato Islamico.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti