Now reading
Veneto Banca, via libera da Consob al prospetto.

Veneto Banca, via libera da Consob al prospetto.

Le condizioni di  Veneto banca non sono certo rosee.

Le 1.114 pagine di prospetto informativo sull’aumento di capitale pubblicato ieri mettono in guardia gli investitori sui numerosi fattori di rischio. Pochi esempi. Veneto Banca ha chiuso gli ultimi tre esercizi e il primo trimestre 2016 con rilevanti perdite, conseguendo risultati peggiori rispetto alle banche comparabili.

A fine maggio la banca ha dovuto affrontare deflussi di liquidità che hanno portato l’indicatore a un livello inferiore rispetto ai minimi regolamentari. Il capitale circolante di cui dispone (cassa e altre risorse liquide) è insufficiente per i fabbisogni finanziari e di liquidità correnti.Via libera della Consob al prospetto informativo per l’aumento di capitale da un miliardo a servizio della quotazione in Borsa di Veneto Banca.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti

Il nulla osta era, comunque, atteso per oggi e dà il via al nuovo corso che potrebbe portare l’istituto veneto a Piazza Affari.

L’aumento, andando a buon fine, eviterebbe alla banca di trovarsi «in una situazione di crisi o di dissesto, con conseguente assoggettamento del gruppo a provvedimenti da parte delle competenti Autorità di Vigilanza» ai sensi della direttiva europea sulla risoluzione delle crisi bancarie (Brrd) che disciplina il “bail-in” (salvataggio), si legge nel prospetto stesso.

E cresce, intanto, il numero di richieste di risarcimento. Nel documento è corposo il richiamo ai fattori di rischio, tra cui le richieste di risarcimento che a fine marzo 2016 sfiorano i 175 milioni di euro – 174.716.156 euro per l’esattezza – e che preoccupano l’istituto.

A presidio dei rischi che potrebbero derivare dai giudizi pendenti concernenti le cause già promosse e potenziali oneri connessi ai reclami aventi oggetto azioni della banca, si è provveduto al 31 dicembre 2015 ad accantonare al Fondo rischi e oneri un ammontare pari a 66,5 milioni, cifra che potrebbe rivelarsi inadeguata.

 

Cerchi un finanziamento personale?

 

Richiedi gratis il preventivo in 5 minuti