Now reading
Mutui al 100% 2016: le migliori offerte

Mutui al 100% 2016: le migliori offerte

I mutui di solito non superano l’80% del valore dell’immobile, ma ci sono eccezioni a questa norma. Di cosa stiamo parlando? Dei mutui al 100%, linee di credito che consentono di finanziare integralmente l’acquisto della casa. Passiamo in rassegna le offerte più convenienti del mercato.

Quale banca offre mutui 100%? I prodotti Unicredit

La questione quale banca eroga mutui al 100% ci permette di analizzare i piani di Unicredit e, in modo particolare, il Mutuo Valore Italia Giovani, riservato agli utenti di età massima pari a 40 anni. Grazie a questo mutuo è possibile richiedere un finanziamento finalizzato all’acquisto della prima casa e compreso tra un minimo di 30.000 e un massimo di 250.000€.

Mutuo Valore Italia Giovani: altre informazioni sul mutuo 100% di Unicredit

Entriamo nel dettaglio delle caratteristiche del Mutuo Valore Italia Giovani di Unicredit. Si tratta di un prodotto è riservato agli utenti di età inferiore ai 40 anni, che siano persone fisiche che agiscono con scopi estranei all’ambito imprenditoriale.

Il beneficiario della linea di credito ha la possibilità di scegliere tra tasso fisso e tasso variabile. Nel primo caso ci si può avvalere di un check up annuale. Se invece il mutuo è a tasso fisso, il check up viene effettuato 90 giorni prima della scadenza del periodo.

Requisiti d’accesso al Fondo di Garanzia

Oltre a informarsi su quale banca eroga mutui al 100 è bene avere le idee chiare sui requisiti per accedere al Fondo. Questa misura ministeriale è riservata a diverse categorie di beneficiari, come per esempio i giovani under 35 con contratto lavorativo atipico.

Possono richiedere mutui coperti da garanzie statali anche le coppie sposate under 35, i conviventi more uxorio da almeno due anni, i conduttori di alloggi popolari e i nuclei familiari monogenitoriali con figli minori a carico.

Per poter accedere al Fondo è necessario che l’immobile oggetto dell’acquisto sia destinato alla prima casa, che i richiedenti non siano proprietari di altre unità immobiliari sul territorio nazionale e che quella che intendono acquistare con il beneficio statale non sia annoverata nelle categorie catastali di lusso (A1, A8 e A9).