AzerionOne rafforza il suo impegno per soluzioni pubblicitarie affidabili e sicure ampliando la partnership con White Ops

 AzerionOne rafforza il suo impegno per soluzioni pubblicitarie affidabili e sicure ampliando la partnership con White Ops

AzerionOne, la pionieristica piattaforma europea all-in-one in programmatic per editori e inserzionisti, annuncia un ampliamento della partnership con White Ops, leader mondiale nella protezione collettiva contro sofisticati attacchi di bot e frodi per il secondo anno consecutivo. Grazie alle capacità di pre-bidding di White Ops Advertising Integrity, AzerionOne aumenta la protezione sull’intera inventory in programmatic – inclusi native, video, desktop, mobile e CTV – dall’influenza di sofisticati bot e frodi. La partnership rafforza l’impegno di AzerionOne nel fornire un ecosistema affidabile e sicuro per gli inserzionisti, le agenzie e gli editori di tutta Europa.

Impegnata nell’offrire agli inserzionisti un’inventory “brand safe” e una sicurezza immediata agli editori, AzerionOne era determinata a trovare la soluzione migliore che si adattasse a questa visione. La scelta di White Ops è stato un lungo processo in cui la piattaforma in programmatic ha esaminato tutte le soluzioni presenti sul mercato. Grazie alla capacità di White Ops di rilevare e prevenire con successo le attività fraudolente e sofisticate basate su bot, AzerionOne ha deciso di lavorare esclusivamente con l’azienda e di implementare le funzionalità di pre-offerta di White Ops Advertising Integrity in tutto il suo ecosistema. A due anni di distanza, l’impegno di AzerionOne è forte come il primo giorno; concentrandosi sulla garanzia di soluzioni trasparenti, di alta qualità e sicure per oggi e per il futuro.

“Il connubio di contenuti, dati e tecnologia in un’unica azienda ci consente di fornire la sicurezza e l’affidabilità che i nostri stakeholder cercano. Argomenti come la privacy, la brand safety, il rilevamento delle frodi e le prestazioni dei media sono fondamentali in questi giorni e abbiamo costruito un ecosistema che ci consente di assumerci la proprietà e la responsabilità di tutti questi aspetti. Questo aspetto ci contraddistingue e siamo un partner di fiducia per molti inserzionisti, agenzie ed editori nei mercati di tutta Europa” afferma Sebastiaan Moesman, Chief Revenue Officer di Azerion.

“È fondamentale che la comunità pubblicitaria collabori per combattere le frodi nell’ecosistema digitale” ha affermato Tamer Hassan, CEO e co-fondatore di White Ops. “Il modo in cui vinciamo è attraverso la protezione collettiva: impegnarci a cambiare l’economia del crimine informatico e prevenire le interazioni fraudolente prima che possano verificarsi è un passaggio chiave in questo processo”. 

Oggi White Ops verifica più di dieci trilioni di interazioni digitali alla settimana, lavorando direttamente con le più grandi piattaforme internet, DSP e ad exchange. La tecnologia utilizza una metodologia di rilevamento a più livelli per individuare e fermare i bot sofisticati, incorporando prove tecniche, adattamento continuo, machine learning e il Satori Threat Intelligence and Research Team. Di conseguenza, White Ops Advertising Integrity blocca il traffico non umano su tutte le piattaforme, dal desktop e mobile al CTV e alle applicazioni mobile.

Digiqole ad

Articoli correlati