BATA cresce e investe nel progetto franchising

 BATA cresce e investe nel progetto franchising

Il retailer e produttore di calzature leader nel mondo, attivo in 70 Paesi, ha avviato un piano di sviluppo triennale dedicato al modello di affiliazione commerciale.
L’obiettivo previsto sarà di passare dagli attuali 90 store in affiliazione a un totale di 200, con una crescita che prevede il raddoppio del fatturato della business unit.
 
Bata presenta un piano triennale per sviluppare il progetto Franchising. Un modello di affiliazione commerciale in cui lo storico retailer, fondato nella Repubblica Ceca da Tomas Bata e leader nel mondo per volume di calzature civile vendute, vanta un’esperienza da oltre 40 anni.

Il gruppo ha avviato una strategia di sviluppo sul territorio nazionale che prevede un’accelerazione nell’ampliamento del network tramite nuovi potenziali accordi con imprenditori e franchisee. L’obiettivo finale sarà portare all’attivo un totale di circa 100 nuove aperture entro il 2024. Il percorso di espansione prediligerà le vie dei centri delle città con un volume di abitanti dai 40 agli 80 mila, senza però escludere i centri commerciali dello stesso bacino d’utenza.
 
Il piano è già partito con un primo negozio a Cecina, in provincia di Livorno, situato in Corso Matteotti 108 e un secondo a Trapani in corso Fardella. L’intenzione della società è crescere in location ubicate in centro città o nei department store più prestigiosi come lo Shopville Gran Reno a Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna, il cui opening è in programma il 15 giugno. A queste aperture, nello stesso periodo, si aggiungeranno quelle di Modica (Ragusa) in VIA SACRO CUORE N.79 e Senorbi in provincia di Cagliari. Grazie a questo business plan, Bata prevede nel triennio un raddoppio del fatturato, raggiungendo così un’incidenza del progetto franchising del 40% sul totale.
 
Se l’innovazione è da sempre stata la pietra angolare dell’azienda, unita alla passione familiare e alla vicinanza al consumatore tramite l’offerta di prodotti e servizi all’avanguardia, sono i numeri stessi oggi a testimoniare il successo di Bata. La società opera in più di 70 Paesi in tutto il mondo grazie a un consolidato family business che ha permesso la costruzione di una rete di 5.800 negozi worldwide che vendono più di 180 milioni di paia di calzature all’anno, prodotte in 22 stabilimenti produttivi di proprietà e impiegando in tutto 40 mila dipendenti. 
 
In Italia, dove Bata è presente dal 1931, rappresentata da Compar S.p.A. con sede a Limena (Padova). Il network attuale è di 250 store che offrono una vasta offerta footwear e accessori per tutta la famiglia. Anno dopo anno l’azienda ha investito nell’affiancamento del modello Franchising alla catena diretta, facendolo diventare parte integrante del core business e garantendo così il pieno consolidamento della formula.
 
“L’apertura di Cecina rappresenta per l’azienda un momento significativo nell’ambito del piano di sviluppo della rete vendita di Bata in Italia.  Stiamo investendo negli store in affiliazione insieme al network consolidato di partner, che ancora oggi continuano a riporre fiducia nel brand, sulla scia del successo dei risultati in crescita anno dopo anno. Inoltre, a salire a bordo, ci sono anche nuovi franchisee che colgono in Bata importanti opportunità di business: sia piccoli imprenditori che si affacciano al franchising, sia imprenditori più grandi che inseriscono nel portfolio delle loro insegne retail il nostro marchio, per aumentare la market share sulle piazze su cui investono”, ha commentato Claudio Alessi, Presidente Bata Europe.

Digiqole ad

Articoli correlati