BONUS FILTRI ACQUA

 BONUS FILTRI ACQUA

CREDITO D’IMPOSTA ACQUISTO SISTEMI DI FILTRAGGIO ACQUA POTABILE
commi da 1087 a 1089 Legge Finanziaria 2021 (Legge n. 178/2020)

Ridurre l’impatto della plastica sull’ambiente, questo è lo scopo che il Governo tenta di raggiungere, anche con l’introduzione del “bonus filtri”. Un incentivo per chi abbraccia l’intelligente filosofia di passare all’acqua di casa contribuendo ad arginare l’uso di bottiglie di plastica, quasi otto miliardi l’anno.

A CHI VA IL BONUS?

In sede di approvazione, al fine di razionalizzare l’uso dell’acqua e ridurre il consumo di plastica per acque destinate ad uso potabile, è stato previsto il riconoscimento, dall’1.1.2021 al 31.12.2022, a favore di:

    • persone fisiche;
    • esercenti attività d’impresa / lavoro autonomo / enti non commerciali compresi gli Enti del terzosettore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti.

Gli impianti di filtraggio consentono di avere un’acqua dal sapore più leggero rispetto a quella del rubinetto, quindi più gradevole.

QUANTO VALE IL RIMBORSO DELLA SPESA?

Il credito d’imposta pari al 50% delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e addizione di anidride carbonica E 290 per il miglioramento qualitativo delle acque destinate al consumo umano erogate da acquedotti.
L’ammontare delle spese non può essere superiore:

    • per le persone fisiche non esercenti attività economica a € 1.000 per ciascuna unità immobiliare;
    • per gli altri soggetti a € 5.000 per ciascun immobile adibito all’attività commerciale / istituzionale.

Il credito d’imposta spetta nel limite complessivo di € 5 milioni per anno.

COME RICHIEDERE IL BONUS?

Entra nel sito dell’Agenzia delle Entrate e segui le istruzioni
per passare all’acqua di casa con i filtri Profine.

Digiqole ad

Articoli correlati