Diido srl, leader nella distribuzione in Italia di articoli per la prima infanzia, si affida a Publifarm per il restyling della sua immagine digitale

 Diido srl, leader nella distribuzione in Italia di articoli per la prima infanzia, si affida a Publifarm per il restyling della sua immagine digitale

Babyzen, Bombol, Britax Römer, Ergobaby, Lässig, Baby Tula. Questi nomi forse diranno poco a chi non ha figli, ma ogni neo-genitore li conosce sicuramente benissimo. Si tratta dei brand di articoli per la prima infanzia distribuiti da Diido, azienda italiana nata nel 2011 che si impegna a portare sul mercato italiano prodotti che esprimano al meglio i valori di sicurezza, comfort, innovazione e design per genitori e bambini. Solamente marchi di prodotti di altissimo livello per migliorare la vita di neonati e neo-genitori, dedicati a consumatori consapevoli, informati ed esigenti.

Per il restyling del sito web Diido ha scelto di affidarsi a Publifarm, agenzia di comunicazione specializzata nella creazione di progetti cross-mediali. Il team di creativi ha sviluppato un progetto in grado di trasmettere, in formato digitale, i valori di design e affidabilità applicati al mondo della prima infanzia: un universo fatto di forme e colori morbidi, linee pulite e un design moderno e frizzante. Un mondo dove la parola chiave è il movimento, quello di bambini e genitori, che è stato rappresentato attraverso le animazioni grafiche presenti in tutte le pagine del sito.

In homepage spicca un video, che riprende alcuni degli articoli dei brand distribuiti da Diido in maniera speciale.

Lo sviluppo del concept creativo è partito dall’analisi del target di riferimento: gli articoli per la prima infanzia dei brand distribuiti da Diido, infatti, sono approvati e apprezzati dai genitori, ma soprattutto dai bambini. Partendo da questo concetto Publifarm ha realizzato un video di forte impatto emotivo.

Navicella, passeggino, seggiolino per auto, marsupio. Chi meglio di un bambino potrebbe descriverne il comfort e le caratteristiche? Publifarm ha dato voce proprio ai bambini, la clientela più esigente di tutte, dando spazio alle loro recensioni nelle quali esprimono la propria opinione proprio come gli adulti. Il risultato? Tutte ottime reviews, naturalmente, e un video ironico ed emozionante allo stesso tempo.

A completare il riposizionamento di Diido, iniziato con lo sviluppo del sito web, c’è la gestione dei canali social del brand, e non solo. Publifarm infatti si occupa della strategia ADV dei profili social ufficiali italiani e della consulenza strategica per la creazione di campagne specifiche per il traffico nei punti vendita di due dei principali brand: Babyzen, nota azienda francese di passeggini, e Britax Römer, leader nella produzione di seggiolini per auto e altri articoli per la prima infanzia.

Per Babyzen Italia i social sono ricchissimi di contenuti realizzati dalle “mamme influencer”, un trend che spopola soprattutto su Instagram e la cui crescita non accenna a rallentare. Fondamentale è quindi la strategia studiata per mantenere salda la rete di collaborazioni tra brand, influencer e store.

Per Britax Römer Italia la scelta dei contenuti si concentra principalmente sul mostrare i prodotti attraverso una linea grafica ad hoc per il brand. I plus di prodotto sono il focus della strategia social di Britax, che fa della sicurezza il proprio punto di forza.

La nuova immagine di Diido è stata curata fin nei minimi dettagli” dichiarano Simona Giuliani ed Edoardo Tessari, founder dell’azienda.Abbiamo voluto un sito web giocoso, ma allo stesso tempo esaustivo e preciso, perché sappiamo che quando si tratta di articoli per la prima infanzia i consumatori sono molto più attenti rispetto ad altre tipologie di prodotto. Il nostro nuovo sito e il nuovo approccio social vogliono essere una vetrina sia per i genitori che, naturalmente, per i nuovi buyer: in fase di restyling era fondamentale, quindi, che i valori chiave dietro ai brand selezionati da Diido emergessero con forza. Anche in questo Publifarm ha centrato l’obiettivo.”

 

 

 

Digiqole ad

Articoli correlati