Expo 2020: a Dubai svelati oggi le attrazioni principali del Padiglione Italia

 Expo 2020: a Dubai svelati oggi le attrazioni principali del Padiglione Italia

All’evento hanno partecipato il Ministro italiano degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Luigi Di Maio e per gli Emirati Arabi Uniti Il Ministro della Tolleranza Ahayan Mabarak Al Nahayan, il Ministro per la Cooperazione Internazionale e Direttore Generale di Expo Dubai Reem Al Hashimy, e della Cultura e della Gioventù Noura Al Kaabi. Sono intervenuti anche il Sindaco di Firenze Dario Nardella e il Commissario per la partecipazione dell’Italia a Expo 2020 Dubai Paolo Glisenti

Con lo svelamento del Padiglione nazionale e della ri- produzione del David di Michelangelo collocata al suo interno, per l’Italia comincia oggi l’ultimo miglio del percorso di avvicinamento a Expo 2020 Dubai, che aprirà i battenti il 1° ottobre 2021.

“Oggi comincia il percorso verso l’Expo di Dubai e di questo percorso è parte integrante il Gemello del David che è esempio di diplomazia culturale, unendo i poli opposti del nostro progetto: la memoria storica rappresentata in questo caso da Michelangelo e il futuro offerto da tecnologie molto avanzate. Ma il David è anche messaggero di speranza, rappresentando lo sguardo sul futuro: oltre il male. Un futuro quindi nel quale l’Italia può giocare un ruolo decisivo a partire proprio da questo Expo a Dubai, il primo evento globale dopo la fase più acuta della Pandemia”, ha dichiarato Paolo Glisenti, Commissario per la Partecipazione dell’Italia all’Expo 2020 Dubai.

A poco più di cinque mesi dall’inizio della prima Esposizione Universale nel mondo arabo, nonché primo evento globale dall’inizio della pandemia, questa mattina a Dubai, sulle note dell’Inno nazionale, si è tenuto il varo dei tre scafi rovesciati (realizzati con il contributo di Fincantieri e verniciati di verde, bianco e rosso con i colori del gruppoBoero) che formano la copertura del Padiglione, dando vita al più grande tricolore realizzato nella storia del nostro Paese.

A seguire si è tenuta la cerimonia di svelamento del gemello del David, collocato nei giorni scorsi nel Padiglione a coronamento di un progetto di digitalizzazione e riproduzione guidato dal Commissariato per la partecipazione dell’Italia a Expo 2020 Dubai, dal Museo della Galleria dell’Accademia di Firenze e dal Ministero della Cultura in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Firenze.

All’evento hanno partecipato il Ministro italiano degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Luigi Di Maio, Maio e per gli Emirati Arabi Uniti Il Ministro della Tolleranza Ahayan Mabarak Al Nahayan, il Ministro per la Cooperazione Internazionale e Direttore Generale di Expo Dubai Reem Al Hashimy, e della Cultura e della GioventùNoura Al Kaabi. Sono intervenuti anche il Sindaco di Firenze Dario Nardella. Ad aprire l’evento il Commissario per la partecipazione dell’Italia a Expo Dubai Paolo Glisenti: Sono intervenuti anche i progettisti del Padiglione Carlo Ratti e Italo Rota.

A seguire un panel che ha visto parlare della riproduzione del capolavoro michelangiolesco il Direttore Artistico del Padiglione Davide Rampello, Cecilie Hollberg, Direttore della Galleria dell’Accademia di Firenze dove si trova l’originale del David, e la Professoressa Grazia Tucci dell’Università di Firenze che ha guidato il progetto. Presenti anche il restauratore Nicola Salvioli, che si è occupato della finitura dell’opera e i rappresentanti delle aziende Hexagon e O.T.I.M. che si sono occupate rispettivamente della digitalizzazione dell’opera e del suo trasporto da Firenze a Dubai. Ferrarelle ha fornito il materiale per realizzare parte della scultura michelangiolesca, ottenuto riciclando le bottiglie recuperate dall’ambiente, contribuendo così a trasformare il rifiuto in risorsa, secondo i migliori principi dell’economia circolare.

Digiqole ad

Articoli correlati