Giango firma la campagna del 5 per mille di Sesta Opera San Fedele

 Giango firma la campagna del 5 per mille di Sesta Opera San Fedele

“Se dietro le sbarre vedi una persona, non distogliere lo sguardo”. E’ questo lo slogan che accompagna la raccolta del 5 per mille 2021 dell’associazione Sesta Opera San Fedele di Milano con la campagna firmata da Giango, agenzia di comunicazione di Siena. Le immagini utilizzate “giocano” sulle linee delle sbarre, sotto alle quali traspare il volto di una persona, e sono accompagnate dall’invito a non girarsi dall’altra parte e a sostenere chi cerca di recuperare chi ha fatto scelte sbagliate, come fanno ogni giorno gli oltre 150 volontari dell’associazione. A questo link è possibile approfondire la campagna.

“La campagna per la raccolta del 5 per mille di Sesta Opera San Fedele – spiega Giampiero Cito, direttore creativo di Giango – vuole far riflettere sul valore della persona che si trova in carcere, andando oltre i pregiudizi e le scelte sbagliate che ha compiuto, e sulla necessità di sostenerlo in un percorso di riabilitazione e di reinserimento nella società. Il ‘gioco’ di linee e immagini creato per questa iniziativa disturba chi osserva, ma al tempo stesso ne attrae l’attenzione: diventa fondamentale, infatti, non distogliere lo sguardo dalla persona che si vede dietro le sbarre, così come fanno i volontari di Sesta Opera San Fedele con le loro attività a favore dei detenuti e delle loro famiglie”.

“Le attività di Sesta Opera San Fedele – aggiunge Matteo Spadoni, tra i fondatori di Giango – ci hanno colpito da un punto di vista umano e professionale e abbiamo lavorato per valorizzarle attraverso questa campagna per la raccolta del 5 per mille. Per la nostra agenzia è stata un’esperienza molto interessante e ci ha dato la possibilità di affrontare il tema sociale del carcere con creatività e attenzione ai valori da promuovere”.

“La campagna realizzata da Giango per la nostra raccolta del 5 per mille 2021 – dice Guido Chiaretti, presidente dell’associazione Sesta Opera San Fedele – affronta graficamente i temi legati alla giustizia, al carcere e alla riabilitazione ‘giocando’ sul grigio-scuro delle sbarre da cui traspare il volto di una persona con un invito forte a non distogliere lo sguardo. Questi concetti si sposano bene con gli hashtag di Sesta Opera, #oltrelesbarre e #personenuove, concetti chiave che animano da sempre le attività della nostra associazione”.

Sesta Opera San Fedele Onlus è un’associazione di volontariato penitenziario che opera negli istituti carcerari accompagnando i detenuti di San Vittore, Opera, Bollate, Carcere minorile Beccaria, del reparto speciale dell’Ospedale San Paolo a Milano e quelli della Casa Circondariale di Cremona, oltre ai condannati alle Misure Alternative sui territori delle due provincie. Nata nel 1923 su iniziativa di alcuni volontari, l’associazione è cresciuta negli anni portando avanti la sua missione: prestare assistenza morale e materiale ai carcerati e alle loro famiglie, promuovendone la dignità, attivandosi per la rimozione delle cause di emarginazione e per facilitarne il reinserimento nella società. Fin dalle sue origini, l’associazione fa riferimento alla Comunità dei Padri Gesuiti di San Fedele di Milano.

Digiqole ad

Articoli correlati