Harper’s Bazaar Italia sbarca sull’online con Bazaar TV

Herst ha deciso di portare Harper’s Bazaar in Italia. E il debutto dello storico brand avverrà durante la settimana della moda. Nello specifico, è il 20 febbraio il giorno fissato per la pubblicazione della prima edizione digitale italiana, che seguirà la formula digital first, adottata anche per il lancio di Esquire. Il progetto punterà anche sui video attraverso la Bazaar TV. Il magazine in versione cartacea verrà realizzato in un secondo momento.

Harper’s Bazaar, distribuito in 44 Paesi con le sue 32 edizioni internazionali, è il più antico fashion magazine a essere stato pubblicato in modo continuativo, racconta l’editore nella nota stampa: fondato nel 1867 in Usa e acquisito da Hearst nel 1912 si è imposto nel tempo per la qualità e l’autorevolezza nel saper individuare e raccontare novità e trend per il futuro.

Tra le collaborazioni di prestigio negli anni si ricordano Helmut Newton, Diane Arbus, Richard Avedon, Patrick Demarchelier, Man Ray, Steven Meisel. L’edizione italiana del magazine sarà diretta da Alan Prada, di recente nominato anche Editor in Chief di Esquire.

“Vogliamo essere una voce fresca e autorevole nel panorama dei femminili internazionali: tra le nostre columnist, la lettrice troverà firme celebri accanto a nomi up and coming del giornalismo millennial. Le prime per dare spessore anche agli argomenti più pop, le altre per dare vitalità al costume e ai consumi culturali.” Spiega Alan Prada.

Oltre al sito si accenderanno anche i social media targati Harper’s Bazaar, ma ciò che caratterizzerà il lancio di questo brand in Italia sarà la Bazaar TV.

Ne parla Massimo Russo, Chief Product Officer Hearst Europe – Content & Consumer Managing Director Hearst Italia: “La Bazaar TV si presenta come un contenitore di video esclusivi e immersivi: nel primo anno ne prevediamo circa 800, comprese anche miniserie di 5 puntate, girate a Milano, Firenze, Napoli, Roma, Parigi e New York da un team italiano dedicato”.

Sul web la Bazaar TV sarà presente su DiLei.it, il portale di Italiaonline dedicato alle donne e nella homepage di Ansa.it. Grazie a un accordo tra Huawei e Hearst i video della Bazaar TV si potranno vedere su Huawei Video, la app preinstallata sui dispositivi Huawei. Inoltre, al lancio, la app di Bazaar TV sarà presente nella AppGallery di Huawei, negli store iOS e Android, e presto sarà presente anche sulle Smart TV. Per l’Out of Home infine è stato raggiunto un accordo che prevede l’utilizzo di impianti full video, a Milano, del circuito Urban Vision.

Il lancio di Harper’s Bazaar è fissato il 20 febbraio con un evento per festeggiarlo nella sede di Banco BPM in piazza Meda. Il party Unveiling Harper’s Bazaar si terrà il 19 febbraio nel cuore del quadrilatero della moda. Tra i 450 ospiti sono attesi il board di Hearst Europe e Hearst US, i direttori delle edizioni internazionali di Harper’s Bazaar, i responsabili delle principali aziende internazionali della moda e del lusso, opinion leader, designer, registi, modelle, fotografi e celebrities.

Articoli correlati