I risultati dell’indagine “Comunicazione e Fiducia: un binomio indissolubile” di DataMediaHub

 I risultati dell’indagine “Comunicazione e Fiducia: un binomio indissolubile” di DataMediaHub

La relazione tra fiducia e comunicazione gode ancora di un’ottima salute. E’ quanto emerge dalla ricerca “Comunicazione e Fiducia, un binomio indissolubile”, presentata sabato nell’ambito della prima edizione digitale di InspiringPR, il Festival delle Pubbliche Relazioni promosso da FERPI e organizzato da Ferpi Triveneto.

Durante l’evento Pier Luca Santoroproject manager di DataMediaHub, ha presentato un’esclusiva analisi condotta dal principale hub italiano di giornalismo ed editoria sulle conversazioni online (social + news online + blog e forum) negli ultimi 12 mesi relative a comunicazione e fiducia.

La parola “fiducia” nello specifico è stata citata online più di 2,2 milioni di volte, da parte di più di 233mila persone, con un volume di conversazioni che ha generato una portata potenziale (“opportunity to be seen”) di 7,3 bilioni. Le parole “responsabilità”, “possibile”, “importante”, “pubblico”, “informazioni”, “mercato”, “valore” e “clienti” sono alcuni dei termini maggiormente associati alle conversazioni online relative al termine “fiducia”. Dati simili li troviamo per la parola “comunicazione”: 1.7 milioni di mention, più di 22 milioni di persone coinvolte ed un volume di conversazione che ha generato una portata potenziale di 4,9 bilioni. Tra i termini associati a questa ricerca troviamo “informazioni”, “collaborazione”, “attenzione”, “responsabile” e “importante”.

I dati confermano la rilevanza di questi temi nell’ecosistema dell’informazione italiano, e lo stretto legame con la gestione reputazionale di aziende, brand, enti e organizzazioni, e dunque inevitabilmente, di riflesso, anche le pubbliche relazioni. 

L’evento ha rappresentato un’anteprima totalmente digitale del tradizionale appuntamento in presenza di InspiringPR, che quest’anno si svolgerà come sempre a Venezia nel mese di ottobre. La giornata, alla quale hanno partecipato spettatori virtuali collegati da tutta Italia, ha visto il succedersi di una serie di speech nei quali sono intervenuti sia singolarmente che in  panel tematici alcuni speaker d’eccezione, per riflettere sulle sfide dei comunicatori di oggi.

Dopo un dibattito dedicato al mondo accademico dal titolo “Università a confronto” (al quale hanno partecipato i docenti Claudio Melchiordell’Università degli Studi di Udine, Angelica Moè dell’Università degli Studi di Padova e Mariano Diotto dell’Università IUSVE), particolarmente seguito è stato “Panel per i tuoi dentelli: fiducia e futuro per la Gen Z”, speech nel quale Federico Favot, storyteller e sceneggiatore, ha dialogato con giovani virtuosi tra i 15 e i 28 anni sul rapporto tra ragazzi, fiducia e futuro. Infine, lo psicanalista Christian Colautti e lo psicologo Massimo Bustreo, con la partecipazione dell’attore Emanuele Pasqualini dei Pantakin, hanno dato vita a “Le RP nel lettino dello psicanalista”, una rappresentazione metaforica della professione del relatore pubblico oggi, attraverso il lavoro di analisi fatto su 6 volontari anonimi di Ferpi Triveneto.

“Questa prima edizione digitale di InspiringPR ha riscosso un successo che è andato oltre le nostre previsioni – sottolinea Filippo Nani, Delegato di Ferpi Triveneto. Le adesioni sono state altissime e i contenuti di qualità che abbiamo proposto sono stati particolarmente apprezzati. Forti di questo risultato, da adesso ci proiettiamo nella preparazione dell’evento in presenza di ottobre, per un’edizione che si preannuncia ricchissima di spunti e idee”.

Durante l’evento digitale è stato inoltre riservato uno spazio per la presentazione del premio di studio “È il digitale, bellezza!”, dedicato alla memoria di Adriana Ripandelli, e della IV edizione dell’InspiringPR Award, a cura di Anna Romanin di Ferpi Triveneto.

Main sponsor dell’edizione 2021 di InspiringPR è Banca Ifis. Sponsor: Generali, Coca-Cola. Media partner: Corriere del Veneto e Corriere Imprese.

Digiqole ad

Articoli correlati