IAKI Group sfrutta il Next Gen Lab per aprire una divisione che si occupa di formazione

 IAKI Group sfrutta il Next Gen Lab per aprire una divisione che si occupa di formazione

Grazie alle competenze in ambito multigenerazionale, in grado di offrire alle aziende soluzioni concrete, efficaci e adeguate ai nuovi scenari, e alla varietà di ambiti analizzati dal Next Gen Lab, l’osservatorio permanente di IAKI Group inaugura la divisione che si occupa di formazione per i clienti dell’agenzia e prospect, che fa capo a Paolo Bono. Un’attività che permette ai brand di comprendere al meglio le nuove tendenze e, di conseguenza, i target di riferimento dei propri prodotti. Tra le masterclass recenti, focus sui touchpoint per la GenZ e Metaverso.

Offrire ai clienti un’inestimabile fonte di dati e analisi ad hoc per costruire idee e strategie personalizzate e pensate per i vari target: sono questi i vantaggi offerti dal Next Gen Lab – l’osservatorio permanente del Gruppo IAKI sulle generazioni Alpha, Gen-Z, Millennial, Gen-X e Baby Boomer – che grazie alle competenze acquisite e al continuo monitoraggio delle tendenze del momento, diventa uno degli aspetti esclusivi usati da IAKI Group per costruire la propria attività formativa e offrire alle aziende le conoscenze utili alla comprensione di nuovi scenari in un mercato in continuo e rapido cambiamento.

Nato come strumento quali-quantitativo “agile” di analisi e insight, il Next Gen Lab utilizza metodologie adatte a ciascuna generazione e alle varie tipologie di brand: web monitoring continuativo con l’uso di diversi tool di ascolto e analisi qualitative; survey periodiche quantitative utilizzando modalità “native” di reclutamento; costruzione di panel ah hoc per i clienti; focus group con sistemi di reclutamento allargati; ricerche etnografiche specifiche su tematiche e categorie merceologiche di interesse per il singolo cliente. Con la nascita della nuova divisione l’osservatorio diventa anche uno strumento di formazione attraverso l’organizzazione di workshop sulle Next Gen dedicati ai team dei clienti e masterclass di aggiornamento sugli scenari di mercato e sugli strumenti di marketing allargati a tutti i clienti del Gruppo.

Ad oggi il Next Gen Lab vanta una serie di Case su diverse tipologie di brand e categorie di prodotto che ci hanno permesso di sviluppare un portfolio di dati e competenze molto ampio. Attraverso survey online e interviste mirate individuali, abbiamo per esempio elaborato una strategia di comunicazione in grado di intercettare il target per un prodotto skincare dedicato alle ragazze tra i 25 e i 28 anni e abbiamo raccolto degli insight sulle modalità di acquisto e le variabili rilevanti nell’acquisto di occhiali da sole e da vista per la GenZ. – ha commentato Paolo Bono, Direttore del Next Gen Lab e della neonata divisione formazioneE ancora, attraverso analisi dei competitor, focus group e web listening dei social network, abbiamo elaborato una strategia di comunicazione volta a intercettare nuovi potenziali clienti, tra Millennial e Gen Z, di servizi bancari. Grazie a queste conoscenze approfondite e trasversali abbiamo deciso di organizzare un’attività strutturata per la gestione di workshop e masterclass che hanno lo scopo di offrire ai clienti gli strumenti adatti a comprendere nuovi comportamenti, linguaggi, aspettative e trend dei target a cui si riferiscono per la costruzione della strategia su misura per il proprio prodotto”.

Tra le masterclass recenti che IAKI Group ha organizzato, quello sui touchpoint più rilevanti per comunicare con la GenZ, che ha visto la partecipazione di 35 aziende diverse che hanno potuto apprendere esempi concreti e consigli su come sviluppare progetti rilevanti per le Next Gen; quello sul tema del Metaverso: argomento attualissimo su cui il Next Gen Lab ha attivato un social media listening per capire meglio il fenomeno attraverso ciò che gli utenti dicono online ed esporre ai partecipanti una serie di proposte su ciò che l’agenzia è in grado di costruire per i singoli progetti sulla base delle necessità dei clienti (analisi degli obiettivi per proporre le tecnologie e le componenti di servizio più adatte; selezione del/dei metaversi più adatti al progetto; costruzione del budget di spesa complessivo). In particolare, nel corso della masterclass sono stati esposti vari progetti, molti dei quali curati proprio da IAKI Group con l’utilizzo delle tecnologie più moderne, a dimostrazione del fatto che il ricorso a mondi virtuali per costruire la strategia di un brand non è una novità.

Nel corso delle prossime masterclass in programma, si affronteranno il tema della sostenibilità e la sua percezione attraverso le diverse generazioni e il mondo in grande evoluzione dell’influencer marketing.

Digiqole ad

Articoli correlati