IAS migliora gli strumenti ROI per il Contextual Targeting con il lancio di “Control Panel”

 IAS migliora gli strumenti ROI per il Contextual Targeting  con il lancio di “Control Panel”

Integral Ad Science (Nasdaq: IAS), leader globale nella qualità dei media digitali, ha annunciato oggi Control Panel, una suite di strumenti di reporting e planning che i clienti di Context Control possono utilizzare come valore aggiunto. Le nuove funzionalità consentiranno ai clienti di comprendere più chiaramente il valore e il ROI (Return on Investments) offerti dalla soluzione di contextual targeting di IAS.

“Utilizzando il nostro nuovo Control Panel, gli inserzionisti acquisiranno la capacità di pianificare, attivare e ottimizzare strategicamente le loro campagne di targeting all’interno della piattaforma IAS Signal”, ha affermato Tom Sharma, Chief Product Officer di IAS. “Questo è un altro esempio del nostro continuo impegno per consentire ai nostri clienti di utilizzare con fiducia la nostra soluzione di contextual targeting raggiungendo i KPI di campagna”.

La suite Control Panel offre i seguenti strumenti:

  • Context Control Segment Catalog: fornisce una facile visione di tutti gli oltre 400 segmenti di Context Control Avoidance & Targeting, pronti all’uso e in un unico posto.
  • Contextual Segment Reach Calculator: fornisce consigli sulla reach potenziale dei segmenti di contextual targeting di IAS per pianificare in modo appropriato le campagne.
  • Contextual Targeting Reporting: offre informazioni dettagliate sulla performance del segmento di targeting utilizzato, concentrandosi in particolare su viewability, reach e programmatic dimensions.
  • Contextual Targeting Profiles: consente ai clienti di raggruppare tutti i segmenti di targeting desiderati in un unico profilo con un unico ID del segmento, per una facile attivazione nella propria DSP.

IAS ha recentemente ampliato le sue soluzioni di Context Control per editori e inserzionisti a livello globale, offrendo ai clienti un maggiore controllo sul contesto dei posizionamenti degli annunci digitali. Gli inserzionisti hanno a disposizione più di 400 segmenti contestuali di IAS, in pre-bid, per evitare contenuti indesiderati o targetizzare contenuti adatti alle loro campagne. Le principali DSP, tra cui Adelphic, Adform, Amobee, MediaMath, Xandr, Yahoo e altre hanno integrato Context Control, rendendo questi strumenti prontamente disponibili per gli inserzionisti ovunque decidano di acquistare.

In un recente case study, OMD Turchia aveva l’obiettivo di  aumentare l’awareness e favorire le conversioni per il proprio cliente, Renault, senza utilizzare audience targeting di terze parti, il tutto durante Q4, un intenso periodo per il settore automobilistico. Il Context Control Targeting di IAS ha sovraperformato rispetto alla concorrenza e ha portato a un forte miglioramento dei KPI di Renault, tra cui un aumento del 53% del click-through rate, un aumento dell’8,4% del conversion rate e un miglioramento del 3% del cost per click.

Digiqole Ad

Articoli correlati