Pagamenti digitali: Axerve amplia la propria offerta Ecommerce ai token di circuito

 Pagamenti digitali: Axerve amplia la propria offerta Ecommerce ai token di circuito

Axerve, realtà specializzata nell’accettazione dei pagamenti su tutti i canali sia fisici che digitali e partner di oltre 100.000 clienti attivi – rafforza ulteriormente la sua offerta Ecommerce con i nuovi token di circuito che si aggiungono alla soluzione di tokenizzazione proprietaria già disponibile.

Oggi fruibili su realtà come Visa e Mastercard, sono un nuovo modo per i merchant di gestire in sicurezza i dati di carta, aumentando così i tassi di autorizzazione e riducendo potenzialmente i costi dei pagamenti. Rappresentano, quindi, uno strumento strategico per gli Ecommerce perché offrono l’opportunità ai merchant di gestire pagamenti ricorrenti o in differita e agli acquirenti di pagare con un click.

Chili, società internazionale di Tech Media e video on demand, è tra le prime aziende clienti ad attivarli; tra le attivazioni del 2022 anche Aruba e Twinset.

I merchant potranno così usufruire delle credenziali di pagamento senza dover ottenere una certificazione completa di PCI DSS (Standard di sicurezza dei dati dell’industria delle carte di pagamento) utilizzando delle stringhe alfanumeriche, generate a partire da un’archiviazione di questi dati direttamente sui sistemi messi a disposizione dai circuiti Visa e Mastercard, che possono quindi essere salvati dagli esercenti sui loro sistemi, per completare transazioni future. Dati Visa mostrano che, attraverso i token, è possibile una riduzione delle frodi del 26% rispetto alle tradizionali transazioni con carta[1]; i principali circuiti confermano inoltre che dopo l’introduzione dei nuovi token, il tasso di approvazione delle transazioni a febbraio 2022 ha registrato un aumento tra il +2,5% e il +6%.

Alessandro Bocca, CEO di Axerve, commenta: “In ambito Ecommerce, i token stanno assumendo sempre maggiore rilevanza perché pur alzando i livelli di sicurezza della transazione, migliorano l’esperienza di acquisto. Abbiamo scelto di ampliare la nostra offerta di tokenizzazione facendo leva sui servizi messi a disposizione dai circuiti per offrire ai nostri clienti i migliori strumenti a disposizione dell’industria dei pagamenti con lo scopo di contribuire ad un ulteriore aumento dei tassi di autenticazione e approvazione delle transazioni, migliorando l’esperienza di acquisto del cliente finale”.

Giorgio Tacchia, fondatore e CEO di Chili, dice: “I pagamenti con meno barriere comportano tassi di conversione più elevati per la nostra fatturazione e contribuiscono alla soddisfazione dei clienti che non devono affrontare inutili contrattempi al momento della transazione. Rimuovendo molte complessità del processo, i token liberano risorse da poter dedicare allo sviluppo del business. Axerve si è dimostrato ancora una volta un partner all’avanguardia nell’aiutarci a rispondere ai cambiamenti e alle evoluzioni del mercato”.

Digiqole ad

Articoli correlati